Casa e giardino, spese mediche, mobili, ecobonus… Ecco le detrazioni fiscali del 2020

La Legge di bilancio pubblicata in Gazzetta Ufficiale porta con se diverse proroghe ma anche tante novità relative a incentivi e detrazioni su casa, spese mediche e famiglia ma anche sport e scuola. Ecco tutti i bonus vecchi e nuovi e le detrazioni per usufruire di sconti e rimborsi

.

COSENZA – Con la Legge di Bilancio 2020 sono stati prorogati molti incentivi e introdotti diversi bonus che permettono alle famiglie di poter usufruire di detrazioni e agevolazioni fiscali: dagli interventi su terrazze e giardini a quelli per il verde, tinteggiatura e pulizia dei palazzi. Dall’ecobonus energetico all’acquisto di mobili ed elettrodomestici. Dai bonus per famiglie,  mamme, bebè e 18enni fino agli sconti con i pagamenti elettronici sulle spese mediche. Tra le novità introdotte il bonus facciate e il bonus rubinetti, eccoli in dettaglio.

 

Detrazioni solo con pagamenti a mezzo bonifico e moneta elettronica

Con l’avvento del 2020 sono in vigore le nuove regole per i bonus Irpef. Le nuove detrazioni fiscali potranno essere fruite dal contribuente se si pagherà esclusivamente con bonifico o moneta elettronica. Per coloro i quali hanno maturato redditi superiori 120 mila euro e fino ai 240 mila euro le detrazioni saranno in misura ridottaSuperiore ai 240 mila euro saranno pari a zero. Il tetto alle detrazioni non sarà applicato alle spese sanitarie e agli interessi sui mutui accesi. E’ quanto è contenuto nell’ultima manovra di bilancio approvata dal Governo.

Elenco spese con obbligo di tracciatura per le detrazioni al 19%

Le spese che da quest’anno avranno l’obbligo della tracciabilità per essere detratte al 19% dal pagamento dell’Irpef sono: spese d’istruzione (scolastiche, universitarie), le attività sportive per i giovani (calcio, danza, piscina, tennis, ecc;), le spese sanitarie, spese funebri le e spese per l’assistenza personale (badanti).

Pagamenti elettronici: le spese mediche escluse 

Invece restano fuori dalle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2020 le spese mediche che possono essere pagate in contanti. Tra queste abbiamo: farmaci; dispositivi medici; visite ed esami nei presidi ospedalieri e nelle cliniche convenzionate con il sistema sanitario nazionale. Bisogna pagare invece con moneta elettronica tutte le visite specialistiche fatte nelle strutture private o da specialisti privati (es. dietologo, le analisi nei centri privati). Il limite massimo per le spese veterinarie detraibili passa da 387 a 500 euro con franchigia sempre a 129,11 euro.

Imprese italiane: le detrazioni e le norme antievasione 

Con l’approvazione dell’ultima Manovra di bilancio 2020 sono previste diverse novità per le imprese italiane. Tra le principali indichiamo: la proroga dell’Iperammortamento; la proroga del super ammortamento; la proroga dell’Industria 4.0; la Flat Tax Partite Iva con regime forfettario al 15% e 5% per le start up. Tra le principali misure previste per contrastare l’evasione troviamo la fatturazione elettronica tra privati estesa anche al regime forfettario con ricavi superiori a 30.000; lo scontrino elettronico, la lotteria degli scontrini; la carta unica e la cashless in settori con elevata evasione fiscale.

 

Casa e giardino: tutte le spese detraibili 

Tra le principali agevolazioni fiscali sulle case che toccheranno i consumatori nel 2020 abbiamo: ecobonus esteso anche alle diverse tipologie di case popolari, con detrazione fiscale per particolari interventi con limite dei 100.000 mila euro. Si tratta di una detrazione irpef o ires spettante ai contribuenti che effettuano lavori per il risparmio energetico su edifici esistenti. Il bonus viene erogato nella forma di riduzione delle imposte dividere, in 10 rate annuali di pari importo. In base al tipo di lavoro effettuato, le detrazioni vanno al 50% al 70%, fino ad arrivare all’85% per i lavori in condominio; di seguito gli interventi ammessi e le detrazioni raggiungibili sia nel caso di interventi su singole unità immobiliari che nel caso di interventi su parti comuni di edifici condominiali.

Confermati il sismabonus, il bonus ristrutturazioni che riguarda le detrazione irpef applicate con un’aliquota pari al 50% su un massimo di spesa pari a 96.000 euro, tali detrazioni hanno una durata di 10 anni e spettano ai contribuenti che effettuano lavori di restauro, risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia, il bonus condomini, il bonus mobili ed elettrodomestici con agevolazione spetta solo a chi ha eseguito interventi di ristrutturazione (di cui sopra) effettuati prima dell’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici. Anche in questo caso come per i lavori di ristrutturazione la percentuale da detrarre è del 50% ma stavolta, è relativa ad un massimo di spesa di 10.000 euro.

Introdotto il nuovo bonus facciate che prevede una detrazione del 90% delle spese sostenute per il recupero delle facciate esterne degli edifici nei centri storici e in zone totalmente o parzialmente edificata.  Rientrano nel bonus i lavori di manutenzione ordinaria, come interventi sulle strutture opache della facciata, lavori su balconi, ornamenti, marmi e fregi,  tinteggiatura e pulitura

Proroga invece per il bonus verde 2020: l’agevolazione prevede la detrazione pari al 36% per la riqualificazione urbana da parte di privati e condomini per terrazzi, balconi e giardini e per chi finanzia lavori per il verde pubblico. Concepito come un’estensione dell’ecobonus, arriva il bonus rubinetto che estende la detrazione del 65% delle spese sostenute anche per l’acquisto e la posa in opera di  rubinetteria sanitaria con portata di erogazione uguale o inferiore a 6 litri al minuto, soffioni doccia e colonne doccia attrezzate con portata uguale o inferiore ai 9 litri al minuto e cassette di scarico e sanitari con volume medio di risciacquo uguale o inferiore ai 4 litri.

 

bimbi-che-leggono

Famiglie: mamme,  bebè e 18enni

Diverse sono le detrazioni Irpef per le famiglie italiane previste nell’ultima Manovra approvata in parlamento. Le più importanti avranno come protagonisti giovanimamme figli. Tra queste ricordiamo i bonus asilo nido da 3000 euro, mamma domani con incentivo di ben 800 euro a ogni futura madre a partire dal settimo mese di gravidanza, bonus 18 anni, confermato il bonus cultura anche per chi compirà 18 anni nel 2020 ma scende l’importo disponibile: da 500 euro a 300 euro. Ed ancora bonus bebè esteso a tutti, bonus docenti e le misure bandiera dei cinque stelle confermate: reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza. Infine la cedolare secca sugli affitti al 12,5%.