ASCOLTA RLB LIVE
Search

Come scegliere un drone senza spendere troppo

Un tempo utilizzati solo in contesti bellici, oggi i droni hanno un ampio utilizzo in ambito civile per scopi professionali (si pensi ai fotografi incaricati di realizzare gli album di nozze) o anche ricreativi
.

Non occorre, infatti, essere dei professionisti di video e foto per apprezzare il lavoro di questa sorta di piccoli elicotteri che vengono comandati da remoto, attraverso apposite app per smartphone, oppure, ancora più semplicemente, con appositi telecomandi. Parliamo di fotografie e filmati ripresi da una prospettiva decisamente suggestiva ed originale: il cielo.

Il mercato attuale offre ormai una vastissima scelta di droni, classificabili non solo a seconda delle performance di cui sono capaci (acrobazie, accessori, GPS, altezza massima, autonomia della batteria etc.) ma altresì in base alla fascia di prezzo: un elemento che devono tenere in considerazione soprattutto i neofiti. L’inesperienza, infatti, aumenta il rischio di fallimento del volo con conseguente possibile (rovinosa) caduta… ecco perché, se si è alle prime armi, è meglio non investire cifre troppo elevate e rimandare l’acquisto di un modello più performante a quando si sarà fatta un po’ di pratica. Per capire come acquistare prodotti di qualità a costi ridotti, si possono consultare guide online in cui confrontati caratteristiche e prezzi dei vari modelli di droni. Per esempio, è possibile trovare un drone economico su techonews.it, scegliendo tra varie proposte recensite.

Gli apparecchi presi in considerazione sono, in particolare, i droni economici FPV (First Person View), modelli avanzati da punto di vista tecnologico dotati una videocamera, un trasmettitore di segnale EDF un dispositivo di ricezione i quali, attraverso un supporto quale, ad esempio, lo smartphone, consentono di vedere in diretta le riprese effettuate dal drone come se lo si stesse guidando in prima persona.

Ma ecco quali sono i droni migliori per rapporto qualità-prezzo di questo 2019:

  • Potensic Drone GPS T35: prezzo basso e performances elevatecollocano di diritto questo modello al primo posto della classifica. Completano il quadro gli ottimi materiali di realizzo e le funzioni comuni agli apparecchi più costosi quali assistente di volo GPS, return to home, modalità seguimi (per non perdere mai di vista il soggetto che si vuole riprendere), decollo e atterraggio automatici e buona autonomia della batteria.
  • Eachine E511: ottimo per i neofiti in quanto semplice da usare ed economico, è dotato di un comando per il decollo e l’atterraggio automatici e di una batteria con un buon livello di autonomia e ricaricabile tramite usb. E’ molto comodo da trasportaregrazie alle ali pieghevoli.
  • DJI Ryze Tello: malgrado le dimensioni ridotte (pesa solo 80gr!), la batteria di questo drone ha una buona autonomia. La fotocamerarisulta altamente performante e nulla ha da invidiare ai droni di prezzo superiore. Discreta la funzione di ripresa video con picchi qualitativi di performance quando ci si collega ad un dispositivo IOS. Buoni i livelli di altezza e distanza massime. Da non sottovalutare, poi, la funzione che consente l’atterraggio automatico in caso di batteria scarica.
  • Drocon Navigator: è il miglior drone economico per i video,grazie alla telecamera in HD e all’obiettivo grandangolare in dotazione. Inoltre, utili ai principianti saranno le funzioni di headless mode (modalità senza testa) grazie alla quale non sarà necessario preoccuparsi dell’orientamento del drone, decollo e atterraggio automatici, sistema di allarme in caso di livello basso di batteria e stop di emergenza. L’utilizzo di questo modello risulta molto semplice grazie alla App Flyingsee.
  • Dbpower: anch’esso dotato di modalità headless e return to home, vi regalerà immagini di ottima qualitàgrazie alla telecamera in dotazione. Con un ottimo rapporto qualità/prezzo, è un drone ideale per i principianti i quali potranno utilizzare una velocità ad hoc e, con un po’ di esperienza, ammirare le acrobazie di cui è capace questo drone.