Un cosentino ai vertici dell’Istituto Nazionale Revisori Legali

Ciro Monetta è il nuovo Presidente dell’Istituto Nazionale Revisori Legali. Tra i primi provvedimenti varati, formazione d’alto profilo sul territorio e online ed uno sportello virtuale per l’assistenza ai revisori legali

 

COSENZA – Significativo cambio generazionale ai vertici dell’Istituto Nazionale Revisori Legali: a seguito delle dimissioni di Virgilio Baresi, alla presidenza Inrl da 15 anni, il consiglio nazionale ha nominato Ciro Monetta nuovo Presidente e rinnovato anche altre cariche: Michele Giannattasio è vice presidente, Katia Zaffonato è il nuovo segretario generale e Paolo Brescia è il nuovo tesoriere.

54 anni, cosentino, Ciro Monetta opera nel campo della revisione legale dal 1998 ed ha partecipato a progetti di revisione presso primari gruppi societari e società multinazionali. Attualmente opera in progetti di revisione nei collegi sindacali in aziende di vari settori, dal commercio all’industria, ai servizi, è revisore legale in enti pubblici e presiede le attività della Revicont SpA. Di recente è stato relatore di corsi Isa Ifrs, Oic, nonché consulente aziendale e tutor per l’Ente nazionale per il microcredito.

“Nel ringraziare il Presidente Baresi per la grande opera di consolidamento svolta per l’immagine dell’istituto, sono consapevole delle sfide che attendono l’INRL – ha dichiarato Monetta subito dopo la nomina – e confido nella fattiva collaborazione di tutti i colleghi nell’azione di proselitismo che potrà dare all’istituto una crescente forza rappresentativa, al fine di garantire come sempre fatto in 60 anni di attività, la tutela della figura professionale del revisore. Oggi più che mai la centralità del ruolo di revisore legale impone un cambio di passo nella consulenza professionale ed è ciò che intendiamo perseguire nelle relazioni con le istituzioni e con le imprese.”

Tra i primi provvedimenti varati dai nuovi vertici un ricco calendario di formazione d’alto profilo sul territorio, con seminari a Milano, Roma, Bari e Palermo ed uno sportello virtuale, che in poche settimane ha già raccolto centinaia di adesioni, per l’assistenza e la consulenza ai revisori legali iscritti.