(FOTO-VIDEO) Paura a Stromboli. Nuova fortissima esplosione del vulcano

Una nuova esplosione del vulcano è avvenuta poco dopo le 12:00. Segnalati alcuni focolai provocati dalla caduta di materiale vulcanico. Al momento non si segnalano feriti, ma turisti invitati a lasciare le spiagge

.

Una forte esplosione è avvenuta poco dopo mezzogiorno sullo Stromboli. L’eruzione, preceduta da un fortissimo boato, sta provocando la ricaduta di sabbia, cenere e altro materiale vulcanico. Alcuni testimoni hanno riferito che il fenomeno sarebbe stato d’intensità maggiore all’esplosione che il 3 luglio scorso provocò una vittima di alcuni feriti. Dalla sommità del vulcano si è alzata una lunga e grande nube nera di cenere che ha oscurato il cielo e visibile da tutte le isole vicine. Al momento non si segnalano danni a persone o cose, tranne piccoli focali d’incendio sul versante di Ginostra del Vulcano. L’esplosione ha interessato l’area centro-meridionale della terrazza craterica dello Stromboli. I materiali generati dall’esplosione sono ricaduti in tutta la terrazza craterica e lungo la Sciara del fuoco rotolando sino a raggiungere la linea di costa. L’esplosione è stata avvertita distintamente anche da Salina.

Un gruppo di turisti si è rifugiato nella chiesa San Vincenzo subito dopo l’esplosione. Stanno tutti bene, anche se sono molto spaventati. Si sono attivate le sirene anti-tsunami e i turisti sono stati invitati a lasciare le spiagge. La situazione sembra comunque sotto controllo come ha riferito il sindaco di Lipari Marco Giorgianni: “abbiamo lo stesso attivato tutte le procedure di protezione civile. Ho vietato per oggi l’attracco di mezzi non di linea“.