ASCOLTA RLB LIVE
Search

‘Ndrangheta in Lombardia, 15 anni di carcere al boss Barbaro alias “u’ sparitu”

E’ stato condannato a 16 anni di carcere dal Tribunale di Milano, Rocco Barbaro, ritenuto il reggente della ‘Lombarda’, la struttura di vertice della ‘ndrangheta in Lombardia

 

MILANO – E’ ritenuto il presunto boss del narcotraffico tra Italia e Sudamerica, ed è soprannominato ‘U sparitu’. La condanna di Barbaro latitante per quasi due anni era stato arrestato a Platì (Rc) nel maggio 2017. La sentenza emessa dall’ottava sezione penale milanese, in particolare, lo ha riconosciuto responsabile di associazione mafiosa e di intestazione fittizia di beni perchĂ© a lui era riconducibile il Bar Vecchia Milano in corso Europa, a pochi passi dal Duomo, e che Rocco Barbaro, 53 anni, avrebbe acquistato attraverso lo schermo di prestanome. A seguito delle indagini condotte dai carabinieri del Nucleo investigativo di Milano e coordinate dal pm Cecilia Vassena sono stati condannati anche Antonio Barbaro, nipote di Rocco, a 2 anni, Giuseppe Grillo a 3 anni e Fortunato Paonessa a 4 anni (era accusato di violenza privata).

Rocco Barbaro, tra l’altro, è figlio di Francesco Barbaro, capo dell’omonima cosca di Platì e che sta scontando in carcere una condanna all’ergastolo per l’omicidio del brigadiere Antonino Marino, avvenuto a Bovalino, in provincia di Reggio Calabria, nel 1990. L’operazione ‘Missing’, condotta dai carabinieri con un blitz il 23 gennaio del 2016, aveva portato all’arresto di sette persone per le accuse di estorsione e intestazione fittizia di beni e aveva fatto emergere gli interessi economici ed imprenditoriali della cosca della ‘ndrangheta Barbaro-Papalia, radicata tra la Calabria e la Lombardia, in particolare a Corsico, nel Milanese.

Tra l’altro, nell’autunno 2016 con rito abbreviato erano giĂ  stati condannati Francesco Barbaro, 28 anni, figlio di Rocco, a 8 anni, Raffaele Greco a 4 anni e Domenico Martorano a 2 anni. Nel procedimento, con riti diversi, sia Rocco Barbaro che il figlio Francesco sono stati condannati per associazione mafiosa, accusa non riconosciuta dal gip nelle misure cautelari, ma dalla Cassazione dopo il ricorso della Procura. Rocco Barbaro, che era inserito nell’elenco dei 30 latitanti piĂą pericolosi, venne arrestato a Platì nel maggio del 2017, bloccato nell’abitazione di una delle figlie. La sua cosca è ritenuta dagli investigatori egemone nel traffico di cocaina in Calabria ed in Lombardia.




Impostazioni sulla privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config