Studenti in piazza in tutta Italia

ROMA (TMNews) – Gli studenti delle superiori sono scesi in piazza a Roma, Milano e in altre città italiane, per la prima manifestazione nazionale del nuovo anno scolastico. A Torino la manifestazione è degenerata in tafferugli con la polizia:

dopo lanci di uova e fumogeni da parte dei manifestanti, sono partite due cariche delle forze dell’ordine. Il corteo romano – organizzato dai collettivi StudAut e Studenti Autorg – punta al ministero dell’Istruzione, dove si tiene un sit-in. E nella zona di piazzale Ostiense, dove si sono riuniti i ragazzi, il traffico è andato in tilt. In testa alla manifestazione c’è uno striscione che recita: “Contro crisi e austerità riprendiamoci scuola e città”. Intorno si rivedono i ragazzi con gli scudi di gomma che richiamano le copertine dei libri. Presente anche un nutrito schieramento di forze dell’ordine. Il traffico nella zona è in tilt: l’agenzia per la mobilità del Comune ha fatto sapere che sono state chiuse le strade di accesso a piazzale Ostiense e che è deviata l’intera rete bus delle aree Ostiense, Piramide, Marmorata e Aventino. Il tram 3 limita la corsa a piazza Albania. La mobilitazione di oggi era stata lanciata lo scorso giugno a Chiomonte durante il campeggio studentesco No Tav, dove si era svolta un’assemblea con realtà studentesche di varie città italiane, per dire che “la nostra opposizione a questo governo e a questo modello di sviluppo resta forte e determinata”.