Ancona, padre accoltella e uccide la figlioletta di 18 mesi che dorme nella culla

ANCONA – La tragedia è avvenuta in quartiere popolare di Ancona.

Un gesto inspiegabile, forse un raptus che ha visto un papà di 34 anni, colpire a coltellate la propria figlioletta di 18 mesi mentre si trovava nella sua culletta. L’uomo, Luca Giustini, ferroviere ha accoltellato al cuore la figlia di un anno e mezzo, Alessia, nella loro casa a Collemarino, quartiere di Ancona e dopo il delitto avrebbe telefonato alla moglie Sara Bedini, infermiera 32enne, che pare si trovasse in spiaggia con l’altra figlia di 4 anni, dicendole che era accaduto qualcosa di grave. Giustini è stato arrestato dai carabinieri ee portato in ospedale poiché era in evidente stato confusionale e messo agli arresti nel nosocomio di Ancona, in attesa dell’udienza di convalida. Resta da chiarire il movente anche se l’ipotesi più accreditata è che l’uomo sia stato colto da un raptus di follia; recentemente, hanno raccontato alcune persone vicine alla famiglia, era apparso piuttosto stressato, non si sa se per lavoro o per altri motivi.