Dallo stop all’arrivo dei fondi: le sorti dell’ospedale della Sibaritide

Un'opera della quale si parla da circa un decennio, che, al momento, è solo un cantiere fermo da mesi. Nelle ultime ore, però, potrebbe essere arrivata la svolta

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Di vocaboli e di espressioni ne sono state utilizzate tante: da colonna portante per la sanità dello Ionio cosentino, ed in generale della provincia bruzia, a grande incompiuta passando per tutti gli interrogativi relativi ai fondi. La notizia delle ultime ore è che l’ospedale della sibaritide si farà ed i fondi sono stati trovati.

Vale la pena, però, spiegare ciò che è accaduto prima dell’altro ieri per capire bene come collocare qualsiasi notizia.

Chi dovesse passare da contrada Insiti nel comune di Corigliano Rossano troverà una grande struttura, al momento ferma. Perché i lavori sono partiti già da parecchio tempo e lo scheletro della struttura è praticamente pronto. Manca, però, ancora tutto il resto. In un primo momento si era parlato infatti della consegna dei lavori per ottobre 2024, ovvero fra 8 mesi. La previsione fatta a metà 2022, però, si è rivelata bene presto decisamente ottimistica. L’anno successivo il cronoprogramma è stato praticamente aggiornato. Lo stop dei lavori, dovuto ad un aumento dei costi, ha spostato in avanti le lancette di un anno o forse anche due ed il dilemma riguarda i fondi. L’aumento dei costi, infatti, ha fermato i lavori per la costruzione di uno Spoke, che potrebbe ospitare ben 376 posti letto.

Nelle ultime ore, dopo la doccia fredda della bocciatura dell’emendamento nel decreto milleproroghe, che avrebbe dovuto finanziare tre ospedali calabresi (Sibaritide, Vibo Valentia e Gioia Tauro), arrivano i fondi: oltre 100 milioni, ovvero 68 provenienti da una restituzione da parte dello Stato di fondi non spesi ed altri 40 che si originano da trasferimenti erariali e da altri residui di bilancio regionale.

A rendere noto il nuovo finanziamento è stata la consigliere regionale Pasqualina Straface, che ha anche sottolineato come sia stata mantenuta una promessa e che i tempi previsti saranno rispettati. Vedremo se questa sarà la volta buona.

- Pubblicità Sky-

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Categorie

Correlati

A Cosenza le celebrazioni per l’anniversario della fondazione della Polizia

COSENZA - Anche a Cosenza, così come in tutta Italia, è stato celebrato il 172esimo anniversario della fondazione della Polizia. Una ricorrenza importante che...

Processo Bergamini: arrivano in tribunale Zola, Padovano e Muro

COSENZA - Un'udienza durata poco tempo, che potrebbe non aver portato alcuna novità sostanziale per l'esito del processo. E' durata poco l'udienza che si...

Nuova rapina a Castrovillari, prese di mira attività commerciali

CASTROVILLARI (CS) - Parlare di allarme potrebbe sembrare esagerato, ma quattro episodi in poco tempo sono emblematici di una situazione preoccupante, soprattutto se si...

Pasquetta “calda” non solo per il meteo. Cosenza a tutta contro...

COSENZA - Sarà una Pasquetta decisamente calda quella del Cosenza ed il riferimento non è solo alle condizioni atmosferiche con l’impennata delle temperature degli...

Morano, grande successo per “Balcone a tre piazze” l’esilarante commedia di...

MORANO CALABRO (CS) - Si chiama “Balcone a tre piazze” ed è lo spettacolo con cui il tour di Biagio Izzo è passato dalla...

Riaperto il viadotto Saraceno sulla Provinciale 253 che collega Trebisacce a...

COSENZA - «Abbiamo mantenuto fede alle nostra promessa: prima della Pasqua e in appena due mesi abbiamo riaperto al transito dei veicoli il viadotto...