Emergenza rifiuti. Il sindaco Mundo “intervento immediato e risolutivo della regione”

Il sindaco di Trebisacce interviene sull’emergenza rifiuti “un danno a chi porta avanti con impegno e sacrificio dei territori un progetto rivolto ad una scelta ambientale”

.

TREBISACCE (CS) – “È indispensabile un intervento immediato e risolutivo da parte della Regione Calabria, dato che l’attuale emergenza rifiuti sta creando non solo disagi quotidiani ai cittadini e al territorio, ma, allo stesso tempo sta minando le basi di un progetto e di un percorso rivolto ad una scelta ambientale, portata avanti con impegno e sacrificio dai territori”. A dichiararlo è il sindaco di Trebisacce,  Franco Mundo, che ha messo in risalto come l’emergenza rifiuti, dovuta ai rallentamenti e/o al blocco dei conferimenti presso gli impianti in località Bucita a Corigliano Rossano e Calabra Maceri a Rende, stia creando una serie di disagi il cui termine per ora non è ipotizzabile.

La nostra isola ecologica è satura – ha dichiarato il delegato all’Ambiente Franz Apolito – Sono pieni i cassettoni di contenimento, sono pieni i camion. Nei prossimi giorni, con gran probabilità, non potremo ritirare l’umido e non sarà possibile ritirare l’indifferenziata, perché le discariche, in funzione di una situazione di stallo con la Regione Calabria, di cui non siamo minimamente responsabili, non ci fanno conferire. Nonostante la disponibilità della ditta gestore dell’appalto di raccolta differenziata, ECOROSS srl di Rossano-Corigliano, che ringraziamo, il problema sussiste ed è grave. Riceviamo decine di telefonate ogni giorni da parte di cittadini in difficoltà e possiamo limitarci a fornire spiegazioni ma non soluzioni. Il problema va risolto subito”.