Per le vie di New York risuona il nome di Cariati

Sorelle per scelta, la fiction girata nelle scorse settimane nell’hinterland di Cariati ospitata a New York, nella National Academy of Television Arts & Sciences

 

 

 

 

CARIATI  – Contribuire a promuovere l’immagine di Cariati, come destinazione turistica e culturale 365 giorni l’anno, oltre i confini regionali e nazionali. Praticare percorsi creativi che meglio riescano a raccontare e valorizzare luoghi, storie, marcatori identitari distintivi ed il variegato e ricco patrimonio paesaggistico e naturale di questa terra. Fare del territorio una unica e bella location ed un set per produzioni cinematografiche. Continua anche in questa direzione strategica di promozione dei turismi l’impegno dell’Amministrazione Comunale.

Ne è convinta il Sindaco Filomena Greco che nei giorni scorsi ha partecipato alla presentazione ufficiale negli Stati Uniti d’America di Sorelle per scelta, la fiction girata nelle scorse settimane nell’hinterland di Cariati ospitata a New York, nella National Academy of Television Arts & Sciences, riconosciuto tempio dell’industria televisiva americana.

A raccogliere gli apprezzamenti per l’idea, i contenuti ed il lavoro messo in campo, insieme al Primo Cittadino c’erano anche la regista Manuela Metri e Louisa Burns Bisogno, produttrici del progetto che vede protagonista il cast formato, tra gli altri, da Fiordaliso, Marisa Laurito e Fioretta Mari.

È stato gratificante, emozionante e ci ha inorgoglito – sottolinea il Sindaco – vedere scorrere le immagini di Cariati e del territorio, da sfondo alla serie, sullo schermo di un’Accademia americana così importante e che ogni anno, attraverso gli Emmy Awards, attribuisce premi e riconoscimenti alle migliori produzioni televisive. È un sogno – aggiunge – che si avvicina sempre più alla realtà ed all’opportunità che il basso jonio cosentino, come destinazione turistica eco-sostenibile, può cogliere in termini di promozione e di incoming, 12 mesi all’anno. Con 800 chilometri di costa, tre grandi parchi naturali, insediamenti archeologici noti in tutto il mondo, la peculiarità dei centri storici e del suo entroterra che trasudano storie di invasioni e confronti, marcatori identitari distintivi di valore universale, da Pitagora a Sibari per citare soltanto alcuni dei più famosi, la Calabria e con essa anche la cittadella medioevale fortificata di Cariati ha ed hanno tutte le carte in regola per competere da protagonisti nel mercato globale dei turismi e del cineturismo in particolare.