ASCOLTA RLB LIVE
Search

precari

Elezioni Cassano allo Jonio, il sindaco ‘licenziato’ ci riprova

Il Consiglio comunale era stato sciolto per infiltrazioni mafiose. Due i candidati

 

 

CASSANO ALLO IONIO (CS) – Sono due i candidati a sindaco a Cassano allo Ionio, altro comune calabrese al voto dopo lo scioglimento anticipato per infiltrazioni mafiose. A contendersi la carica saranno l’avvocato Francesco Lombardi, sostenuto da quattro liste, e il già sindaco Gianni Papasso, in carica quando venne decisa la fine anticipata della legislatura. A sostegno di Lombardi ci sono quattro liste (“Polis Nea”, “Civicamente”,”Futuro Prossimo” e “Uniti per Unire”), mentre Gianni Papasso sarà appoggiato da tre liste (La Mongolfiera, Per Amore di Cassano e Rinascita). Non ci sono liste con simboli di partito. Infatti, né il Pd, né la Lega e nemmeno il Movimento 5 stelle saranno della partita il 10 novembre, quando i circa 15 mila elettori, dopo due anni di gestione commissariale, si recheranno alle urne nei 21 seggi sparsi sul territorio comunale. Al fianco di Lombardi sono schierati 64 candidati di cui 27 donne (6 nella lista “Polis Nea”, 6 nella lista “Civicamente”, 9 nella lista “Futuro Prossimo” e 6 nella lista “Uniti per Unire). Gianni Papasso avrà al suo fianco 48 candidati, di cui 18 donne, sei per ogni lista.