Le tecnologie in aiuto di una nuova mobilità per Corigliano Rossano - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Ionio

Le tecnologie in aiuto di una nuova mobilità per Corigliano Rossano

Avatar

Pubblicato

il

Nella nota comunale l’assessore Caudullo fornisce dettagli particolareggiati sul progetto a cui ha aderito la città di Corigliano Rossano

 

 

CORIGLIANO-ROSSANO – “Mantenere costante la comunicazione tra veicoli, infrastrutture di ricarica e device di varia tipologia in area pubblica e/o privata attraverso la realizzazione di una centrale operativa di Intelligent Transport o Transportation Systems (ITS)” . È questo il principale obiettivo di Infomobility in CoRo con il quale l’Esecutivo Stasi parteciperà all’avviso pubblico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

È quanto fa sapere l’assessore alla Città europea Tiziano Caudullo informando che la Giunta Municipale ha approvato il progetto con il quale il Comune aderisce al bando Pon – Infrastrutture e Reti 2014-2020 – linea di intervento II2.2.

Hanno aderito al partenariato di progetto – spiega l’assessore – la Simet e la Ias Scura nella consapevolezza che questo progetto, se finanziato, contribuirà a rispondere alle nuove esigenze di mobilità e di informazioni degli utenti.

Realizzato dalla società NMU City roaming Srl e con il supporto dell’Ufficio Europa Infomobility in CoRo prevede interventi e attività per 4 milioni e 495 mila euro (coperti dal finanziamento richiesto) finalizzate – precisa Caudullo – a migliorare la qualità della vita dei cittadini e la fruizione del territorio, senza alcun costo per l’ente.

Aumentare la capacità di produzione e elaborazione dati con output di massimizzazione del livello di offerta e di informazione. Gestire e controllare le variabili di trasporto. Ridurre i tempi di attesa e i disservizi. Aumentare la capacità di interazione dell’utente con l’ambiente reale di navigazione incrementandola con utilità e servizi eterogenei con unico comun denominatore: essere influenzati o influenzare la mobilità urbana di persone e cose. Ridurre e migliorare la qualità degli spostamenti in ambito urbano. Rendere efficace il sistema di trasporto per la integrazione dei borghi e delle frazioni. Incrementare il livello di qualità ambientale (aria e rumore). Abbattere i rischi associati a eventi da probabili esiti funesti su tratti di infrastrutture caratterizzati da varie tipologie di criticità (alta incidentalità, pericolo idraulico, erosioni del suolo, etc) mediante adozione di strumenti di controllo e monitoraggio e la introduzione di dispositivi attivi automatici e a controllo remoto. Dotare l’ambito urbano, in particolare le aree periferiche, di alternative innovative di trasporto basate sull’ICT e l’IoT e di strumenti di IoT per la riduzione del gap di servizio con il centro città (aggregatori di offerta, car pooling). Sono, questi, alcuni degli obiettivi sottesi alla misura di finanziamento europeo alla quale aderisce l’Amministrazione Comunale.

Ionio

Condannato a 3 anni di carcere per furto, assolto 32enne di Corigliano

La Corte di Appello di Catanzaro, ribaltando la sentenza di primo grado, ha annullato la condanna del Tribunale di Castrovillari

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CATANZARO – La Corte di Appello di Catanzaro, in totale accoglimento delle richieste avanzate dall’Avv. Francesco Nicoletti, ha assolto il 32enne coriglianese F.E. per il reato di furto pluriaggravato. In primo grado il Tribunale di Castrovillari lo aveva condannato alla pena di anni tre di carcere, oltre al risarcimento dei danni nei confronti della costituita parte civile da liquidarsi in separata sede nonché al pagamento delle spese di costituzione della medesima parte civile.

I FATTI

Con decreto di citazione a giudizio la Procura della Repubblica citava F.E. dinanzi al Tribunale Monocratico poiché accusato, in concorso con un minore, di essersi impossessato di un’autovettura che si trovava parcheggiata nei pressi dell’abitazione del proprietario, con l’aggravante di aver commesso il fatto su cose esposte per necessità alla pubblica fede e destinate a pubblica utilità e mediante violenza sulle cose.

L’intera vicenda era venuta a galla in seguito ad un sinistro stradale per effetto del quale un’autovettura si era capovolta in contrada Mezzofato. I Carabinieri, intervenuti sul posto dopo essere stati allertati, non avevano trovato nessuno all’interno del mezzo dove tuttavia era stato rinvenuto un paio di scarpe. Nel corso dei rilievi, sul luogo giungeva il proprietario dell’auto, il quale riferiva di averne subito il furto durante la notte. Le scarpe rinvenute, non appartenenti al proprietario, venivano ritenute dagli inquirenti di proprietà di chi si era impossessato dell’auto. Da qui la prosecuzione delle indagini presso gli ospedali di zona al fine di verificare se, nel corso della notte, vi fossero stati dei ricoveri di persone coinvolte in sinistri stradali. Tale accertamento dava esito positivo in quanto proprio la notte del sinistro il 32enne faceva ingresso, scalzo, nel Pronto Soccorso dell’Ospedale di Corigliano per poi essere ricoverato per lesioni del tutto compatibili con il sinistro ed invece incompatibili, secondo gli inquirenti ed un medico sentito nell’immediatezza, con la dinamica da lui riferita.

Sulla scorta di tali indizi, unitamente alle contraddizioni rilevate nel corso delle dichiarazioni rese dalle varie persone sentite durante le indagini, gli inquirenti avevano identificato nel 32enne F.E. uno degli autori del furto pluriaggravato. All’esito del processo di primo grado il Tribunale di Castrovillari, ritenuta la penale responsabilità dell’imputato, lo condannava alla pena di tre anni di carcere. La Corte di Appello di Catanzaro, ribaltando la sentenza di primo grado, ha ora annullato la condanna assolvendo l’imputato in totale accoglimento delle richieste dell’Avv. Francesco Nicoletti.

Continua a leggere

Ionio

Avvocato aggredito con una chiave inglese nel cosentino. Solidarietà dall’ordine

Il Consiglio dell’Ordine di Castrovillari manifesta “ampia solidarietà ad uno stimato collega del Foro e vittima di una violenta aggressione”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CASTROVILLARI – Il Consiglio dell’Ordine di Castrovillari manifesta “ampia solidarietà all’avv. Araldo Parrotta, stimato collega del Foro di Castrovillari, vittima di una violenta aggressione causata dall’assolvimento dei doveri difensivi di avvocato”. Il legale è stato aggredito nei giorni scorsi nell’area portuale di Cariati con una grossa chiave da meccanico. L’episodio si sarebbe svolto alla presenza di vari testimoni e sarebbe stato originato dall’odio di un giovane e della sua famiglia nei confronti del legale che difende i familiari di una vittima di incidente stradale.

Continua a leggere

Ionio

Tragedia a Corigliano. Investito da un’auto, muore 62enne. Inutile la corsa in ospedale

L’uomo investito da una vettura su Via Provinciale, la strada che collega lo scalo della cittadina jonica a Schiavonea. Inutile la corsa in ospedale

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CORIGLIANO-ROSSANO (CS) – Un uomo di circa 62 anni, di nazionalità lituana, Valeriv Tresin, è morto questa sera all’ospedale “Giannettasio” di Rossano dove era stato trasportato in gravissime condizioni dopo essere stato investito da un’auto su Via Provinciale, la strada che collega lo scalo della cittadina jonica a Schiavonea.

Il conducente della vettura si sarebbe immediatamente fermato a chiamare i soccorsi. Il 62enne era ancora in vita quando sono intervenuti i sanitari che lo hanno immediatamente trasportato in codice rosso in ospedale. Ma una volta giunti nel nosocomio rossanese l’uomo è spirato. Sul luogo dell’incidente sono giunti i carabinieri di Corigliano Rossano che stanno indagando su quanto accaduto.

 

 

Continua a leggere

Di tendenza