Duello d'amore a Corigliano tra due giovani armati di coltello - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Ionio

Duello d’amore a Corigliano tra due giovani armati di coltello

Avatar

Pubblicato

il

La lite sentimentale è culminata con il ferimento di un 23enne e di un carabiniere intervenuto per placare gli animi

 

CORIGLIANO CALABRO (CS) – Durante la notte appena trascorsa i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno tratto in arresto un pachistano con l’accusa di lesioni personali, nonché resistenza e violenza a pubblico ufficiale. A seguito dell’allerta pervenuto alla locale centrale operativa una gazzella del Nucleo Operativo e Radiomobile di Corigliano ha raggiunto Via Fontanelle dove era in corso una lite fra due ragazzi armati di coltello. Giunti sul posto i militari hanno notato di fronte allo stabile segnalato un’evidente agitazione. Da una parte vi era un ragazzo pachistano in stato di alterazione che gridava frasi insensate. Dall’altra, all’interno del palazzo, un giovane italiano che tentava, forzando la porta di accesso, di entrare in un’abitazione, poi rivelatasi quella della ragazza contesa dai due. Il diverbio infatti era iniziato nell’appartamento all’interno del quale la donna spaventata si era barricata dopo averli allontanati. I Carabinieri della radiomobile hanno quindi cercato di identificare i due uomini, ma alla vista dei militari, il pachistano si è scagliato contro uno di loro, attingendolo con calci e pugni.

 

 

Solo con grande fatica gli operatori in servizio sono riusciti ad immobilizzarlo. Arrivati i rinforzi è stato fermato anche il ragazzo italiano, un 23enne cassanese che aveva riportato delle ferite da taglio al polso sinistro dovute alla lite sentimentale avuta con il pachistano. I Carabinieri recuperavano anche i due coltelli usati dai ragazzi per fronteggiarsi poco prima nel corso della disputa amorosa a seguito della quale aveva avuto la peggio il cassanese. Si trattava di due coltelli da cucina ancora intrisi di sangue, subito sottoposti a sequestro penale. Dopo aver identificato tutte le persone coinvolte nella vicenda i soggetti coinvolti ed aver sentito la donna dell’Est Europa oggetto della contesa, il pachistano, A.Z. 28enne, residente a Cassano all’Ionio, è stato portato in caserma, dove d’intesa con il Pm di turno della Procura di Castrovillari, diretta dal Procuratore Capo Eugenio Facciolla, veniva dichiarato in stato di arresto e tradotto presso la Casa Circondariale di Castrovillari in attesa di giudizio. Il militare aggredito, invece, a causa dei colpi ricevuti è stato costretto a ricorrere alle cure del caso presso il Pronto soccorso del locale nosocomio.

Ionio

Corigliano Rossano: incendio in un capannone abbandonato, una vittima

Il corpo dell’uomo è stato trovato carbonizzato. L’incendio sarebbe divampato per cause accidentali

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Un migrante di nazionalità moldava é morto a Corigliano Rossano nell’incendio scoppiato nel capannone abbandonato in cui dormiva. Le fiamme, secondo quanto é emerso dalle indagini dei carabinieri del locale Reparto territoriale, sarebbero state provocate da cause accidentali, presumibilmente per una cicca di sigaretta non spenta. L’incendio é stato spento dai vigili del fuoco. A trovare il cadavere carbonizzato del moldavo sono stati i carabinieri, che hanno sentito come testimone un altro migrante che dormiva nel capannone insieme alla vittima. Sul posto i militari hanno trovato alcune bottiglie di alcolici vuote. Si esclude, in ogni caso, che l’incendio sia stato appiccato volontariamente da qualcuno e che quindi, per quanto é accaduto, possano esserci responsabilità di terzi.

Continua a leggere

Ionio

Bimba di tre mesi muore all’ospedale di Rossano, disposta l’autopsia

La piccola è deceduta per un arresto cardiaco all’ospedale Nicola Giannettasio. La Procura ha disposto l’esame autoptico

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Stava dormendo a casa, vicino al fratellino di tre anni, quando i genitori si sono accorti che qualcosa non andava. Così hanno chiamato un’ambulanza ma la bimba è arrivata al nosocomio di Rossano in arresto circolatorio. I sanitari hanno tentato in tutti i modi di rianimarla ma invano.

Sulla tragica morte della piccola di appena tre mesi indagano i carabinieri di Rossano che hanno informato nell’immediatezza il magistrato. La Procura di Castrovillari ha disposto l’esame autoptico sul corpo della bimba che sarà eseguito venerdì.

Continua a leggere

Ionio

Dissesto strutturale in un edificio, sgomberate tre famiglie a Cassano

L’edificio di quattro piani interessato da un dissesto strutturale a Cassano allo Ionio è stato sgomberato dopo un sopralluogo effettuato dai tecnici comunali

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CASSANO ALLO IONIO (CS) – Nell’edificio abitavano tre nuclei familiari. Lo sgombero é stato disposto, con una specifica ordinanza, dal dirigente dell’Area Urbanistica del Comune, Antonio Iannicelli, e si è reso necessario dopo un sopralluogo effettuato dai tecnici comunali durante il quale, è stato accertato lo stato di precarietà del fabbricato in muratura che presentava, soprattutto al piano terra, vistose lesioni sulla muratura portante. I tecnici comunali, constatato lo stato di evidente pericolo, hanno proceduto a mettere in atto i relativi urgenti provvedimenti finalizzati alla salvaguardia dell’incolumità degli abitanti della zona e dei nuclei familiari interessati”.

L’ordinanza emessa dal dirigente comunale dispone lo sgombero dell’edificio “ai fini della salvaguardia della pubblica e privata incolumità da protrarsi per il tempo necessario affinché venga eliminato lo stato di pericolo causato dal dissesto strutturale dell’edificio”. I proprietari dell’immobile, dal canto loro, si afferma ancora nella nota, “ritengono che si debba procedere al monitoraggio della struttura per individuare le cause che hanno determinato il dissesto strutturale del fabbricato e le soluzioni tecniche necessarie per la messa in sicurezza dell’immobile”.

Continua a leggere

Di tendenza