aste

La famiglia Bilotti indice un’asta di beneficenza contro la leucemia (AUDIO)

Opere pregiatissime di noti artisti donati per promuovere la ricerca medica.

 

COSENZA – OVO Officina Visuale Orizzontale, con il sostegno e la collaborazione scientifica di Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona ,che ha messo a disposizione opere dalla sua collezione personale, la Fondazione Lisa Bilotti, il Museo MAM di Cosenza e l’Ordine dei Medici della Provincia di Cosenza, invitata la cittadinanza a partecipare all’asta di beneficenza in favore dell’associazione Gianmarco De Maria ONLUS che si terrà Venerdì 24 Giugno 2016 al Museo MAM di Cosenza, a partire dalle 19:00. La giovane Lisa Bilotti prima della sua morte ha istituito con testamento “The Lisa E. Bilotti Bone Marrow Transplantation” dipartimento all’avanguardia per il trapianto del midollo osseo  presso il Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York. In parallelo la “Lisa Bilotti Foundation Inc” ogni anno finanzia interamente un progetto di ricerca avanzato sulle leucemie presso lo stesso ospedale. Grazie agli sforzi di questa istituzione più di cinquemila bambini hanno realizzato desideri che vanno dai viaggi nel mondo di Disney alla possibilità di trascorrere un giorno con una loro star. La Fondazione e il Laboratorio  contribuiscono ad una vera rivoluzione nel campo delle leucemie spostando lo sguardo dalla dimensione macroscopica della malattia alla dimensione molecolare, attraverso la ricerca genetica, per raggiungere il cuore dei meccanismi che provocano i tumori e disegnare una terapia più mirata. Lisa Bilotti è stata grande sostenitrice del “Make a wish foundation” attiva nell’esaudire gli ultimi desideri di bambini malati terminali.

 

Deceduta a soli 20 anni aveva chiesto di essere sepolta nella sua amata Cosenza dove la sua opera medica, assistenziale e scientifica è ricordata dalla “grande bagnante” di Emilio Greco e dal mosaico con “angelo” di sempre di Greco nella chiesa di San Nicola. La fondazione Lisa Bilotti negli Stati Uniti e la Fondazione Gianmarco De Maria a Cosenza infatti operano incessantemente a fianco alle istituzioni per il miglioramento delle condizioni di chi è meno fortunato attraverso familiari e volontari in ricordo di due giovani vite cosentine troncate dalla leucemia. Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona, dal suo canto, è impegnato nel promuovere progetti di arte e arte-terapia nell’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno fondato nel 1854 dal  marchese Giovanni Ruggi d’Aragona, che con sei plessi nella provincia conta mille posti letto, tremila dipendenti e diecimila fruitori giornalieri, con lo stesso spirito e generosità oggi sostiene l’attività della Associazione Gianmarco De Maria, donando le opere dei seguenti artisti: Tommaso Cascella, Lucilla Catania, Elvio Chiricozzi, Immacolata Datti, Alessio Deli, Antonio De Pietro, Giulio Gorga,  Gianfranco Limoni, Adele Lotito, Gianni Macchia, Giangaetano Patanè, Claudia Quintieri, Fiorella Rizzo, Pietro Ruffo di Calabria, Sandro Sanna,  Maurizio Savini, Renato Sgrome,  Aldo Turchiaro. Grafica di Piero Guccione, Giorgio de Chirico, Renato Guttuso e Mino Maccari.

 

Roberto Bilotti, è intervenuto ai microfoni di Rlb Radioattiva per presentare l’evento in programma il prossimo 24 giugno a Cosenza

ASCOLTA L’INTERVISTA