ASCOLTA RLB LIVE
Search

(NOMI) Cosenza: droga ed estorsioni. Il blitz “Alarico” smantella piazza di spaccio

L’operazione dei carabinieri del comando provinciale di Cosenza è scattata alle prime luci dell’alba per l’esecuzione di 57 misure cautelari. Dallo spaccio all’estorsione, dal porto di armi clandestine alla rapina. Il Colonnello dei Carabinieri Sutera “ancora una volta coinvolti minori”

 

COSENZA – L’operazione denominata Alarico eseguita dai Carabinieri di Cosenza ha smantellato le principali piazze di spaccio di droga del capoluogo bruzio e dell’hinterland. Il blitz è scattato alle prime luci dell’alba a Cosenza ed in vari comuni della provincia. Oltre 500 carabinieri del comando provinciale di Cosenza, supportati dai militari del 14° battaglione carabinieri “Calabria”, dello squadrone eliportato cacciatori di Calabria e del nucleo cinofili di Tito (Pz), con la copertura aerea del velivolo dell’8° nucleo elicotteri di Vibo Valentia, hanno eseguito 57 misure cautelari, emesse dal Gip Presso il tribunale di Cosenza ed il tribunale per i minorenni di Catanzaro, nei confronti di altrettanti soggetti, ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, estorsione continuata, detenzione illegale di armi da fuoco e munizioni, ricettazione, furto in abitazione, spendita ed introduzione nello stato di monete falsificate, detenzione e porto in luogo pubblico di arma clandestina, rapina aggravata e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. Le indagini sarebbero partite dalle denunce di alcune ‘mamme coraggio‘ in quanto nel blitz sono coinvolti anche soggetti minorenni. I carabinieri stanno anche eseguendo numerose perquisizioni domiciliari a carico di ulteriori soggetti coinvolti nella stessa attività’ investigativa.

Indagine partita dal 2016 dall’arresto di un 53enne

L’indagine condotta dalla Stazione Carabinieri di Cosenza Principale e coordinata dal Procuratore della Repubblica di Cosenza Mario Spagnuolo e dal Procuratore della Repubblica per i minorenni di Catanzaro Alessandra Ruberto. è stata avviata nel settembre 2016 a seguito dell’arresto in flagranza di reato di un 53enne, il quale, nel corso di una perquisizione presso la propria abitazione, situata nell’area dove insiste la famosa statua di “Alarico”, era stato trovato in possesso di un 1,7 kg di marijuana. Dalle attivitĂ  conseguentemente sviluppate è emerso da subito che quell’ingente quantitativo di stupefacente, da cui si sarebbero potute ricavare 6.850 dosi per un valore stimato in oltre 40.000,00 euro, non era altro che una piccola parte di un ben piĂą vasto e florido mercato, alimentato dalle inesauribili richieste dei numerosi giovani tossicodipendenti.

Coinvolti minori e diverse piazze di spaccio. Droga anche davanti le scuole

Sono diversi i comuni coinvolti nel giro di spaccio. Non solo Cosenza ma anche Rende, Mendicino, Carolei, Castrolibero e Castrovillari tra le altre, dove sono stati coinvolti tantissimi giovani. Come dichiarato dal Colonnello dei Carabinieri Piero Sutera, intervenuto questa mattina ai microfoni di RLB, l’operazione Alarico ha smantellato una rete di spaccio che arrivava fin davanti davanti alle scuole scuole ed ha visto coinvolti, sia come assuntori che come spacciatori, purtroppo anche molti minori. Un’indagine molto ampia – ha dichiarato il colonnello – non solo nei numeri ma anche nelle ipotesi di reato che sono state contestate agli indagati: si va dallo spaccio di sostanze stupefacenti all’estorsione continuata, ma anche la detenzioni e il porto di armi clandestine, rapina, furto in abitazione e vendita di monete false. E’ un quadro accusatorio molto vasto”.

Stupefacente venduto in diverse zone della cittĂ  di Cosenza

I canali di approvvigionamento della droga con una sempre piĂą intricata rete di collegamenti, si dipanava lungo le molteplici piazze di spaccio dislocate di Cosenza e dell’hinterland. In modo particolare nei vicoli del Centro Storico, tra Piazza Valdesi e Piazza Piccola, nonchĂ© in Piazza Riforma, Piazza dell’Autolinea, Piazza dei Bruzi, Villetta di Via Roma, Rialzo (viale Mancini), Piazza San Nicola, Villa Giulia, Viale Alimena, Villa Nuova, Via Reggio Calabria – ma nei comuni limitrofi come Cerisano, Spezzano della Sila, Celico e Carolei. In molte delle citate aree le telecamere strategicamente posizionate hanno immortalato centinaia di incontri fugaci con repentini scambi di dosi e denaro. Dinanzi all’evidenza della gran mole di elementi di prova raccolti, molti tossicodipendenti (226 quelli identificati, di cui 30 minorenni), sentiti dai Carabinieri, hanno ammesso di aver acquistato a piĂą riprese sostanza stupefacente dagli indagati, rendendo informazioni assolutamente collimanti con quanto emerso dalle attivitĂ  tecniche in ordine alle modalitĂ  di spaccio, ai luoghi delle cessioni, ai prezzi praticati, procedendo anche al riconoscimento fotografico degli spacciatori.

GUARDA IL VIDEO 

18 persone finite in carcere

Pasquale De Rose – anni 68 di Cosenza
Walter Filice  – anni 25 di Cosenza
Aldo Iulianelli – anni 30 di Cosenza
Michele Aiello – anni 29 di Mendicino
Antonio Di Fino – anni 31 di Cosenza
Daniele Perri – anni 30 di Cosenza
Marco Tornelli – anni 27 di Cosenza
Amedeo Mazzocca – anni 39 di Cosenza
Matteo Cristiano – anni 23 di Cosenza
Kevin Noblea – anni 28 di Cosenza
Ottavio Bevilacqua  – anni 28 di Cosenza
Francesco Mazzei – anni 24 di Cosenza
Pilerio Ariello – anni 28 di Cosenza
William Zupo – anni 22 di Cosenza
Francesco Pace – anni 36 di Cosenza
Santo Sirianni – anni 25 di Cosenza
Giovanni Aloise – anni 31 di Cosenza

Ai domiciliari sono finiti invece 26 persone

Antonio Francesco Caputo – anni 29 di Cosenza
Marcello Ritacco – anni 46 di Cosenza
Elio Ritacco – anni 47 di Cosenza
Marco Mauro – anni 34 di Cosenza
Egidio Cino – anni 22 di Mendicino
Antonio Feraco – anni 53 di Acri
Mario Mignolo – anni 29 di Trenta
Michele Rudisi – anni 35 di Mendicino
Luca Ritacco – anni 42 di Cosenza
Alfredo Sirufo – anni 34 di Cosenza
Daniel Giordano – anni 28 di Cerisano
Giuliano Caruso – anni 49 di Carolei
Giuseppe Pignataro – anni 37 di Cosenza
Salvatore Calandrino – anni 26 di Cosenza
Angelo Mancuso – anni 19 di Cosenza
Francesco Cristiano – anni 31 di Cosenza
Valentina Orrico – anni 37 di Cosenza
Emanuele Curcio – anni 40 di Celico
Antonio Andali – anni 29 di Cosenza
Elio Stancati – anni 30 di Cosenza
Alberto De Franco – anni 49 di Cosenza
Ippolito De Rose – anni 22 di Cosenza
Anna Cupone – anni 38 di Cosenza
Marco Filippelli di anni 22 di Castrolibero
Monica Mazzei – anni 22 di Cosenza
Fausto Foliaro Guzzo – anni 20 di Cosenza

10 persone con obbligo di presentazione alla P.G.

C.B. di anni 21
C.C. di anni 20
G.G. di anni 20
N.S. di anni 28
F.V. di anni 19
C.V. di anni 28
G.T. di anni 30
W.B. di anni 21
M.E.S. di anni 21
G.M. di anni 43