ASCOLTA RLB LIVE
Search

E’ un Cosenza immenso. S√ľdtirol schiantato, sabato ci giocheremo la serie B contro il Siena

Dopo un primo tempo sofferto il Cosenza chiude nella propria met√† campo il¬†S√ľdtirol grazie anche ai cambi di Braglia. Mattatore assoluto Baclet che trova l’uno a zero al 70′ con un colpo di testa. Poi, complice un’autorete di¬†Frascatore il Cosenza trova il goal qualificazione all’ultimo respiro mandando in delirio il Marulla. Sabato prossimo ci giochiamo la serie B contro il Siena

.

COSENZA – Tutto vero!¬†Il Cosenza giocher√† sabato prossimo a Pescara la finalissima per la promozione in serie B contro il Siena che ha eliminato¬†il Catania ai calci di rigore. Al termine di una gara entusiasmante, sofferta, emozionante e dominata sopratutto nel secondo tempo, i ragazzi di Braglia battono 2 a 0 il¬†S√ľdtirol che deve inchinarsi alla squadra pi√Ļ forte e al ruggito dei 20.000 del Marulla letteralmente impazziti per un sogno che adesso arriva all’atto finale, il pi√Ļ bello e atteso. Mattatore assoluto del match Alan Baclet, subentrato nella ripresa insieme a Loviso.¬†I due hanno letteralmente trasformato il Cosenza apparso¬† nel rimo tempo troppo nervoso e poco incisivo, anche per merito del¬†S√ľdtirol bravo a chiudere tutti gli spazi.

Ma contro il miglior Baclet della stagione, anche la difesa altoatesina ha dovuto alzare bandiera bianca.¬†Suo il colpo di testa vincente a met√† primo tempo che ha sbloccato la gara. Suo, sopratutto, l’intervento sul primo palo che ha costretto Frascatore all’autorete per il 2 a 0 qualificazione arrivato proprio all’ultimo respiro, quando oramai mancavano una manciata di secondi al fischio finale. Nel mezzo una marea di occasioni goal create dai rossoblu che vuoi per un pizzico di sfortuna, vuoi per imprecisione sotto porta, avevano lasciato la qualificazione in bilico con il rischio dei tempi supplementari. Ed invece, al minuto 93′ e 40 secondi sul corner battuto dal “conte” Loviso sui titoli di coda, ancora Baclet si lancia sulla sfera ma viene anticipato dal goffo colpo di testa di Frascatore che indirizza il pallone nella propria rete.

Il Marulla esplode in un urlo liberatorio con i tifosi che dopo aver spinto i ragazzi di Braglia per tutti i 90′ minuti, al triplice fischio possono finalmente lasciarsi andare alla festa tra lacrime e abbracci. Una citt√†, una provincia, una regione √® tutta per il Cosenza. Chiudete le valigie, si va a Pescara!

Tutte le foto del match a cura di Marco Belmonte

Mister Braglia” La vittoria √® dei ragazzi e di questo splendido pubblico”

Arriva tra gli applausi di tutta la sala stampa. Mister Braglia, il condottiero che ha saputo trasformare la squadra impacciata e discontinua del campionato in una gruppo terribile.¬†Una squadra capace di arrivare a giocarsi la serie B facendo fuori nell’ordine Sicula Leonzio, Casertana, Trapani, Sambenedettese e¬†S√ľdtirol… il tutto con una forma fisica incredibile. Ha il volto tirato dalla stanchezza ma gli si legge tutta l’emozione e la felicit√† per un traguardo impensabile solo pochi mesi fa. E lui questa vittoria la vuole dedicare ai suoi calciatori “sono contento per i ragazzi se lo meritano, hanno fatto una grandissima partita. Loro non hanno mai passato la met√† campo, noi siamo stati bravi a giocare con intelligenza. √ą andata molto bene e dobbiamo essere felici.¬†Devo ringraziare¬†il mio staff, mi hanno fatto sentire sempre come a casa. Nel primo tempo non concedevano nulla, poi siamo usciti ed √® stata un‚Äôaltra partita portandola in fondo contro una squadra forte fisicamente che ha meritato la semifinale.¬†Poi inevitabilmente non si pu√≤ non parlare dei 20.000 del Marulla Una cosa eccezionale, vedere uno stadio pieno cos√¨ dopo mille e rotti spettatori nella partita contro l‚ÄôAkragas √® fantastico e ci ha fatto capire cosa siamo stati in grado di fare, il merito √® di tutti”.

 


                                                              

¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬†Cosenza¬† ¬† ¬†–¬† ¬†¬† S√ľdtirol

¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† Marcatori: 70′ Baclet, 94′¬†Frascatore (autorete)

.
.
.badando 

SECONDO TEMPO

46′ –¬†FINALE: IL COSENZA E’ in finale. Ci giocheremo la serie B sabato prossimo a Pescara
Goal294‚Ä≤¬†‚ÄstGOOOAAAAL COSENZA CON BACLETTTTTT. Baclet di testa all’ultimo secondo manda il Cosenza in paradiso. SIMO IN FINALE
Ammonizione¬†93‚Ä≤ –¬†
Cartellino giallo per Vinetot che stende Okereke
90′ –
Concessi 4′ minuti di recupero
89′ –
Miracolo di Offredi che vola a deviare in angolo in colpo di testa di Baclet. Incredibile la quantità di palle goal create dai rossoblu nel secondo tempo
79′ –
Bruccini gonfia la rete la la sua posizione è di fuorigioco. Goal annullato
75′ –
Cross di D’orazio per la testa del Solito Baclet che riesce solo a spizzicare il pallone che si perde sul fondo
73′ –¬†
Cosenza letteralmente in trans agonistica continua ad attaccare a testa bassa. Cross di D’Orazio per Bruccini che tutto solo sul secondo palo si divora il goal sbagliando il colpo di testa
Goal269‚Ä≤¬†‚Äst
GOOOAAAAL COSENZA CON BACLETTTTTT. Punizione tagliata in area di Bruccini, spunta la testa di Baclet che gonfia la rete e fa esplodere il Marulla
Sostituzione66′-
Sostituzione nel¬†S√ľdtirol. Fuori Fink e dentro Smith
64′ –¬†
Cosenza trasformato che ha chiuso il¬†¬†S√ľdtirol nella propria met√† campo. Ci prova Mungo dalla distanza, Offredi in tuffo manda in angolo
63′ –
Corsi di testa, miracolo sulla linea e pallone in angolo
Sostituzione62′-
Sostituzione Cosenza. Fuori Palmiero e dentro Loviso
61′ –¬†
Cosenza vicinissimo al goal del vantaggio. Gran pallone in area di Mungo dalla destra per l’accorrente Tutino che tutto solo manda incredibilmente fuori da sue passi
Ammonizione¬†59‚Ä≤ –¬†
Cartellino giallo per Candellone
Sostituzione57′-
Sostituzione Cosenza. Entra Baclet ed esce Pasqualoni. Cosenza con tre punte
Sostituzione55′- 
Primo cambio della gara per gli ospiti. Fuori Costantino e dentro Candellone
52′ –
Cosenza che prova ad alzare i ritmi della gara, ma il¬†S√ľdtirol per ora chiude tutti i varchi
45′ –
Riparte la gara al Marulla. Nessun cambio nell’intervallo

PRIMO TEMPO

46′ –¬†FINALE DI PRIMO TEMPO
45′ –¬†
Concesso 1′ minuto di recupero
44′ –¬†
Gyasi salta Idda e serve un pallone al limite per Costantino che da ottima posizione spara altissimo
41′ –¬†
Corsi mette in area un pallone testa sul quale si avventa Okereke in scivolata, pallone fuori di poco
Ammonizione¬†40‚Ä≤ –¬†
Cartellino giallo per Pascali che spende un giallo per fermare una percussione pericolosissima di Gyasi. Il difensore del Cosenza era diffidato
38′ –¬†
Grande accelerazione di Okereke che se ne va a destra, entra in area e crossa per Tutino, la difesa ospite si salva
34′ –¬†
Ancora un cross di Corsi dalla destra, pallone che finisce sui piedi di Mungo appostato in area. Colpo al volo ma pallone altissimo sulla traversa
29′ –¬† Gran pallone di Corsi in area per la testa di Okereke che stacca pi√Ļ in alto di tutti ma colpisce male e l’azione sfuma
21′ –¬†
Arriva il dato dei paganti. Sono 17.461 per un incasso di 175.902 ‚ā¨
12′ –¬†
Berardocco crossa in area per la testa di Gyasi, pallone fuori alla destra di Saracco
12′ –¬†
Verticalizzazione di Palmiero per D’Orazio anticipato dall’uscita a terra di Offredi
10′ –
Per ora gara abbastanza equilibrata con il¬†S√ľdtirol che sta giocando a viso aperto
5′ –¬†
Bruccini prova la rovesciata in area di rigore dopo un pallone rimasto in area su cross di Corsi. Sfera che esce alla sinistra di Offredi
2′ –¬†
Pronti via e Cosenza che prova subito la conclusione con Mungo. Pallone murato dalla difesa
1′ –
¬†Il¬†S√ľdtirol batte il calcio d’avvio. E’ iniziata la semifinale di ritorno
Viene osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Paola Bosco, tifosa del Cosenza e storico volto della clinica Sacro Cuore

Squadre che fanno il loro ingresso in campo. Coreografia maestosa della Curva Sud e tifo alle stelle. Cosenza in campo con la maglia rossoblu. Ospiti in tenuta bianca

Clima fantastico al Marulla gremito come non mai che ribolle di tifo e passione. Squadre che stanno per scendere in campo

 

 

 

 

 

————————————————————————————————————————————

COSENZA CALCIO (3-5-2):¬†Saracco, Corsi, Idda, Pascali , Pasqualoni (52′ Baclet), Palmiero (62′ loviso), Mungo, Okereke, Bruccini, Tutino, D‚ÄôOrazio
Panchina: 
Zommers, Ramos, Perez, Boniotti, Baclet, Trovato, Calamai, Loviso, T. Braglia
Allenatore: 
Piero Braglia

FC S√úDTIROL (3-5-2):¬†Offredi; Erlic, Frascatore, Vinetot; Tait, Broh, Berardocco, Fink, Zanchi; Costantino (55′ Candellone), Gyasi
Panchina: D’Egidio, Bertoni, Cia, Smith, Baldan, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley Flores, Berardi, Candellone, Roma
Allenatore: Paolo Zanetti

Arbitro: Signor Manuel Volpi di Arezzo

Assistenti: Signor  Filippo Bercigli di Valdarno e signor Lorenzo Li Volsi di Firenze

Angoli: 8-0

Ammoniti: Pascali (S), Vinetot (S)

Espulsi:

Recupero: 1′ –¬†

Note:¬†Serata gradevole a Cosenza con temperatura sui 20 gradi. Stadio Marulla esaurito in ogni ordine di post. Spettatori 19.000 circa di cui paganti¬†17.461 per un incasso di 175.902 ‚ā¨¬†




Impostazioni sulla privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config