Intervista a Roberto Fiore – Forza Nuova: “L’Italia torni agli italiani” (AUDIO)

I punti focali di Forza Nuova, nell’intervista a Roberto Fiore, realizzata durante l’iniziativa a Rende con il leader del movimento di estrema destra

 

Forza Nuova, il movimento politico di destra capeggiato da Roberto Fiore candida alla Camera, nel collegio uninominale di Cosenza Carmelina Ignoti; a Castrovillari, Alessandro Mario Grosso e a Corigliano, Jessica Oliverio. Per il proporzionale al Senato, per Corigliano/Crotone Bruno Reale e per Cosenza/Castrovillari Rosetta Crisci. Nei giorni scorsi il leader di Forza Nuova, ha rilasciato a Quicosenza.it, durante l’iniziativa a Rende, un’intervista per presentare i punti focali del movimento.

“Espulsione di almeno un milione e mezzo di immigrati”

roberto Fiore“I nostri punti focali sono collegati all’idea di fondo ridare forza all’Italia, fare in modo che torni ad essere degli italiani. Quindi tutto ciò che riguarda la sovranità vale a dire il diritto-dovere che le questioni legate al nostro popolo siano gestite dal popolo stesso, quindi dallo Stato, che controlla l’economia, che può tutelare con lo Stato sociale il popolo, che controlla il territorio e quindi l’immigrazione. Tutto è collegato a questa idea di sovranità che noi riteniamo sia profondamente legata alla nostra tradizione e alla volontà degli italiani in questo momento. E’ chiaro che l’immigrazione è il primo punto con il blocco immediato dell’immigrazione, espulsione di almeno un milione e mezzo di immigrati che non hanno nessun ruolo qui, non hanno lavoro, non sono rifugiati e spesso molti di loro hanno commesso reati”.

ASCOLTA L’INTERVISTA integrale a Roberto Fiore

Giovani famiglie? Favorire le nascite altrimenti l’Italia è destinata a scomparire

“E poi l’importanza di una battaglia demografica, che dia ancora forza al nostro popolo e la possibilità alle giovani famiglie ad avere più figli altrimenti l’Italia è destinata a scomparire. Sul fronte del lavoro riteniamo ci debba essere una ripresa ad esempio di tutto ciò che è la ristrutturazione delle nostre strade, e la necessità di dover creare case popolari e che siano acquisibili dagli italiani a riscatto, vale a dire senza interventi delle banche. Case popolari che gli italiani possono acquisire con il concetto del “mese per mese io mi compro la mia casa”. Questo sarebbe un grande piano che creerebbe un’enormità di lavoro”.

“L’Agricoltura per noi è fondamentale, è primaria. Abbiamo dimostrato negli ultimi tempi di questa grave crisi per l’agricoltura – spiega Fiore – che in genere l’italiano cosa fa?  Cerca il prodotto di nicchia, magari coppie appena sposate vanno si prendono un terreno creano una produzione che poi possono vendere all’estero. Sono elementi positivi e importanti che possono dare slancio economico in pochissimo tempo”.

Sanità? Tutelare quella pubblica

“Riteniamo che la sanità pubblica debba essere tutelata, che deve essere privilegiata rispetto a quella privata e che non devono esserci “esternalizzazioni” che sono stati errori che hanno creato una serie di perdita di lavoro e mazzette a destra e sinistra. Infine noi riteniamo che la grande forza di questa nazione sono i ricercatori che in giro per il mondo stanno scoprendo cure per il cancro e altre malattie, e che devono tornare in Italia ed essere privilegiati perchè gli italiani sono quelli che nella storia con la loro inventiva hanno risolto problemi epocali”.

I fatti di Macerata: “città sotto attacco dalla mafia nigeriana”

forza-nuova-cosenza“Macerata è una città sotto attacco dalla mafia nigeriana – ha dichiarato Fiore – c’è stato un omicidio di una gravità pazzesca, io l’ho detto che non era una povera ragazza morta di overdose ma trovata da persone che avevano come obiettivo lucrare sul corpo di questa donna che è stata uccisa. Questa è la verità di questo omicidio e sta emergendo. Questo è prodotto dalla mafia nigeriana che sta diventando potentissima in Italia e mi sembra che ci siano le autorità del posto, Polizia e Magistratura, che stanno glissando e sono molto distratte. Noi stiamo riportando la questione maceratese a livello nazionale, e stiamo facendo capire che non ci facciamo distrarre”.

La posizione di Traini e il sostegno legale

“Io ho detto chiaramente che noi non condoniamo quello che Traini ha fatto e siamo un movimento politico che fa politica, dibattendo, riunendosi, ma non possiamo ritenere che debba ritenere un mostro e che sia accusato di strage. Quindi l’assistenza legale è perchè ci sia giustizia, ma abbiamo anche detto che ci sono altre cose da rettificare per Macerata quindi il nostro ufficio legale si sta impegnando per fare in modo che non ci sia un’eclissi di giustizia in quella bellissima città”.