ASCOLTA RLB LIVE
Search
Cosenza protesta ciabatte Home

La singolare protesta dei tifosi del Cosenza. Ai calciatori “tappine” al posto degli scarpini

Il gruppo ‘Cosenza vecchia 1989’ supportato dagli ultras della Curva Sud, ha interrotto l’allenamento sul terreno della Popilbianco, lanciando contro i calciatori, rei di non saper usare le scarpette da calcio, diverse paia di ciabatte. Il tutto accompagnato da un eloquente striscione di protesta

.

COSENZA – Il Cosenza di questi tempi, lo sappiamo, non se la sta passando proprio benissimo. I risultati non arrivano, il gioco men che meno e la squadra annaspa poco sopra la zona play-out tra pochissimi alti e molti bassi. In più, diversi calciatori non stanno rendendo per quanto dovrebbero e questo ha suscitato oggi pomeriggio la singolare protesta dei tifosi del Cosenza, in particolare quelli del gruppo Cosenza Vecchia 1989 e della Curva Sud, che si sono presentati all’allenamento della prima squadra sul terreno della Popilbianco, lanciando contro i calciatori diverse paia di ciabatte. Il tutto accompagnato da un eloquente striscione “col vostro gioco da latrina vi meritate sta tappina“.

Cosenza protesta ciabatte2

 

Gli ultras raccontano la loro protesta in modo chiaro e diretto “abbiamo voluto simbolicamente lanciare sul campo, dove loro giocano e dovrebbe correre con le scarpette da calcio, un paio di “tappine” come noi le chiamiamo a Cosenza, perché fin’ora dalla squadra non abbiamo visto nulla. Dovrebbero essere professionisti ma non lo stanno dimostrando e sopratutto non stanno giocando e allora che si mettessero le tappine. Noi ci siamo sempre stati e ci saremo sempre. Nonostante la tessera che ci ha divisi, ogni domenica siamo presenti in casa e in trasferta, anche due in una settimana, con enormi sacrifici di tutti i ragazzi. Lo abbiamo dimostrato più volte ai calciatori in diverse occasioni dandogli la carica e il nostro sostegno. Siamo anche passati sopra il derby di Catanzaro, perso in quel modo e non abbiamo detto nulla, ma ora basta. Da domenica devono iniziare a giocare e vincere avendo rispetto per quella gente che ha deciso di seguire la squadra con enormi sacrifici“.

I tifosi hanno anche avuto un colloquio con il tecnico Piero Braglia che ha ascoltato le loro ragioni e ribadito che sta facendo di tutto per motivare la squadra anche a livello psicologico, spronandola a fare meglio e che nessuno è felice di questa situazione. Tecnico e squadra hanno comunque lamentato un problema enorme, a loro dire, che influenzerebbe in modo determinante il gioco del Cosenza: quello del manto erboso del Marulla, ridotto da mesi in pessime condizioni.

 

LE FOTO DELLA PROTESTA 

Cosenza protesta ciabatte6Cosenza protesta ciabatte2Cosenza protesta ciabatte5Cosenza protesta ciabatte3Cosenza protesta ciabatteCosenza protesta ciabatte4