ASCOLTA RLB LIVE
Search
Akragas Cosenza03

Il Cosenza rialza la testa e fa suo lo scontro salvezza con l’Akragas

Partita subito in discesa per i rossoblu che passano dopo appena 3 minuti con il redivivo Statella che conclude in rete un contropiede avviato da Mungo. Il Cosenza spinge e trova il raddoppiano poco prima della mezzora con un colpo di testa di Bruccini su calcio d’angolo. Secondo tempo noioso e senza acuti

.

SIRACUSA – Vittoria pesantissima del Cosenza che conquista 3 punti fondamentali per la sua anemica classifica, battendo 2 a 0 sul neutro di Siracusa un’impalpabile Akragas (alla sua quarta sconfitta consecutiva) in quello che alla viglia era classificato come un vero e proprio scontro salvezza. Pratica archiviata già nei primi 45’ minuti (tutti a favore dei rossoblu) grazie alle rete di Statella dopo appena 3 minuti bravo a finalizzare un contropiede avviato da Mungo e rifinito da Bruccini che ha il merito al 29’ di trovare il raddoppio con un imperioso colpo di testa a seguito di un corner battuto da Pinna. Nel mezzo da segnalare una doppia clamorosa occasione fallita dai rossoblu con Tutino e Statella.

Nel secondo tempo, succede poco o nulla, fatta eccezione per la girandola di cambi (ben 8 a cui si aggiungono i 2 della prima frazione) i quattro cartellini gialli sventolati dal signor Mercenaro di Genova e la sterile quanto improduttiva pressione finale dei padroni di casa (apparsi davvero inconsistenti) che a 2′ dal termine reclamano per una rete annullata a Salvemini pizzicato in presunta posizione irregolare dello stesso attaccante.

Akragas Cosenza01

Qualcosa in più nella gestione delle ripartenze, quando nella ripresa i siciliani avevano in campo ben 4 attaccati, ci si sarebbe aspettato sopratutto dai nuovi entrati e da un Caccavallo inconcludente e confusionario. Ma così non è stato e anzi, ancora una volta il finale di gara dei rossoblu è stato troppo rinunciatario, anche se questa volta il doppio vantaggio era rassicurante. Di questa opinione anche il tecnico Braglia “se dobbiamo essere contenti per i tre punti ottenuti lo siamo eccomeha dichiarato il tecnico rossoblu in sala stampa – ma dobbiamo migliorare molto su tantissime cose. Una squadra che va in vantaggio di due reti deve saper gestire la partita in un altro modo. Mi aspettavo di più dai nuovi entrati e ancora una volta non mi sono piaciuti gli ultimi quindici minuti. Devo capire perché negli ultimi minuti non riusciamo ad andare avanti. Caccavallo, Mungo e tutti gli altri ragazzi sono forti tecnicamente e non possiamo avere paura. Abbiamo fatto degli errori nel primo tempo, ma abbiamo cercato di chiudere la partita”. Adesso tre giorni di riposo e poi nuovamente in campo al Marulla nella sfida contro la Juve Stabia.

 


                                                              logo-Cosenza Calcio

                           Akragas  –   Cosenza 0 – 2

                    Marcatori: 3′ Statella. 29 Bruccini

.
.
.

PRIMO TEMPO

94′  FINALE DI GARA
91′ – 
Tiro a giro di Caccavallo dal limite, pallone centrale bloccato da Vono
90′ –
 Saranno 4 i minuti di recupero
88′ – 
Akragas che non ha più nulla da perdere e si riversa in massa in attacco collezionando corner in successione. Per il Cosenza ci sarebbero occasioni di ripartenze sprecate però da un inconcludente Caccavallo
87′ – 
Doppia conclusione di Parigi dalla distanza e doppia respinta della difesa del Cosenza che si salva
80′ –
Assist di Sepe per Salvemini che controlla in area e batte Perina con un dentro sul primo palo. Rete dell’Akragas però annullata per fuorigioco dell’attaccante
77′ –
Il tiro di Mendicino dalla distanza è una telefonata. per Vono  che blocca la sfera senza affanni
Ammonizione 75′ – 
Durissimo intervento di Vicente su Trovato ed ennssimo giallo estratto dal signor Marcenaro di Genova
Sostituzione73′
Doppio cambio ordinato da Braglia. In campo Loviso e Calamai per Palmiero e Statella
Ammonizione 71′ – 
Ammonito anche il portiere Perina per perdita di tempo
Ammonizione 69′ – 
Bramati stende Caccavallo e si becca il giallo
Sostituzione67′ – 
Sostituzione anche nel Cosenza. Caccavvalo in campo per Tutino
Sostituzione67′ – 
Cambio Akragas. Fuori Carrotta e dentro Moreo
Ammonizione 31′ –
 Ammoniti Trovato e Sepe per reciproche scorrettezze
64′ – 
Fase della gara assai confusa e spezzettata e zero occasioni da una parte e dell’altra
Sostituzione62′ – 
Doppio cambio nel Cosenza. Fuori Mungo e Baclet per Mendicino e Trovato
59′ – 
Tiro-cross insidioso di Sepe che costringe Perina alla respinta in tuffo, sulla ribattuta ci prova Bramati dal limite ma il suo tiro viene deviato dalla difesa
Sostituzione54′ – 
Ancora una sostituzione nei padroni di casa. Se ne va Longo sostituito da Bramati
46′ – 
Ripartenza del Cosenza conclusa con un tiro debole di Mungo che Vono blocca a terra
Sostituzione45′ – 
Riprede il match con un cambio nell’Akragas. Saitta in campo al posto di Gjuci

PRIMO TEMPO

46′ – FINALE DI PRIMO TEMPO
45′ – 
Ci sarà 1′ minuto di recupero
44′ – 
Parigi di testa su imbeccato da un cross di Mileto dalla destra, pallone alto sulla traversa
40′ –
 Cross insidioso nell’area del Cosenza con Sepe che prova a imbeccare Salvemini anticipato da Dermaku
Sostituzione33′ – 
Doppio cambio per mister Di Napoli che prova a correre ai ripari con i siciliani che sembrano capirci davvero poco. E allora fuori Russo e Navas e dentro l’ex rossoblu Parigi e Sepe
32′ – 
Siciliani al tiro con Salvemini che prova il destro da fuori area, pallone fuori
Ammonizione 31′ – 
Duro intervento di Palmiero su Russo, punito con il cartellino giallo
Goal229′ – GOAL COSENZA con Bruccini. Corner battuto dalla sinistra da Pinna, stacco imperioso di Bruccini che anticipa tutti e trova l’angolo basso alla sinistra di Vono
26′ – 
Ritmo che cala dopo i primi 20 minuti giocati a tutta sopratutto da parte del Cosenza che ora sempre essersi messo in controllo pronto a sfruttare le ripartenze
13′ – 
C’è solo il Cosenza in campo. Corsi crossa in area per Balcet, anticipato d’un soffio in calcio d’angolo
11′ – 
Clamorosa doppia occasione fallita dal Cosenza. Prima è Vono a respingere un tiro di Tutino che sulla ribattuta del portiere serve Statella che calcia a botta sicura, ma sulla linea Pisani riesce miracolosamente a deviare il pallone
9′ – 
Proteste dei rossoblu per un presunto fallo di rigore su Tutino. Il signor Marcenaro fa ampi gesti al calciatore rossoblu di rialzarsi da terra
Goal23′ – GOAL COSENZA con Statella. Cosenza in vantaggio alla prima occasione della gara. L’Akragas perde palla  a centrocampo e i rossoblu si involano verso l’area di rigore in superiorità numerica. Mungo porta palla e imbecca Bruccini che  sull’uscita del portiere serve l’accorrente Statella che di piatto gonfia la rete
1′ – L’Akragas da il via alla contesa
Squadre che fanno il loro ingresso sul neutro del De Simone praticamente deserto. Il Cosenza si schiera in campo con la maglia rossoblu e pantaloncini blu. Padroni di casa con maglia a strisce bianche e azzurre e pantaloncini bianchi

 

 

 

 

 

—————————————————————————————————————————————

SS AKRAGAS (3-5-2) Vono, Russo(33′ Sepe), Vicente, Mileto, Carrotta, Longo (54′ Bramati), Salvemini, Dainese, Navas (33′ Parigi), Pisani, Gjuci (45′ Saitta) 
Panchina:  Lo Monaco, Caternicchia, Ioio, Pisani, Petrucci, Canale, Rotulo, Navas, Bramati, Franchi, Parigi, Moreo
Allenatore: Lello Di Napoli

COSENZA CALCIO (4-3-1-2): Perina, Corsi, Pinna, Idda, Palmiero (72′ Loviso), Mungo (62′ Trovato), Statella (72′ Calamai) Baclet (62′ Mendicino), Bruccini, Tutino (67′ Caccavallo), Dermaku
Panchina: 
Saracco, Mendicino, Caccavallo, Pasqualoni, Boniotti, Stranges, Trovato, Calamai, Loviso, Pascali, D’Orazio

Allenatore: Piero Braglia

Arbitro: Signor Matteo Mercenaro di Genova

Assistenti: Signor Antonio Spensieri e signor  Domenico Fontemurato di Roma 2

Ammoniti: Palmiero (C), Trovato (C), Sepe (C), Bramati(A), Perina (C), Vicente (A)

Espulsi:

Angoli: 6-4

Note: Giornata soleggiata e mite. Partita che si disputa in campo neutro sul terreno sintetico del De Simone di Siracusa. Presenti poco più di 300 spettatori con una cinquantina di tifosi del Cosenza sistemati in tribuna