ASCOLTA RLB LIVE
Search
Giro D'Italia 2017 Homeok

Giro d’Italia 2017, tutto pronto per le due tappe in provincia di Cosenza

Terme Luigiane e Castrovillari: un arrivo e una partenza. Il 100esimo Giro d’Italia sbarca prima sulla costa tirrenica con la 6′ tappa. Poi, la ripartenza dal capoluogo del Pollino fino ad Alberobello, attraverso i paesi della costa jonica con la 7′ tappa. Tutti i dettagli e le info sul tracciato

 

 

ACQUAPPESA (CS) – La corsa ciclistica più amata d’Italia sta per sbarcare sulla costa tirrenica. Il Giro, con tutta la sua Carovana, giunge domani pomeriggio, alle 17.20 circa, alle Terme Luigiane, al termine di un percorso partito da Reggio Calabria (prologo nel 2005 e sede di ben 9 tra partenze e arrivi) e che si concluderà, appunto, presso le Terme (già sedi di una partenza e quattro arrivi), dopo ben 217 km. Una tappa che prevede la risalita di quasi tutta la Statale 18 “Tirrena Inferiore”, e l’attraversamento delle province di Reggio Calabria, Catanzaro, Vibo Valentia e Cosenza.

La sesta gara del Giro è quasi tutta pianeggiate, fatta eccezione per gli ultimi chilometri. Dopo 38 km di gara, infatti, i ciclisti affrontano la salita di Baritteri, che prevede un GPM di terza categoria. Poi, dopo un breve tratto in pianura, si torna a salire verso i due traguardi volanti di giornata: Mileto (al km 79) e Vibo Valentia (al km 91).

Giro Terme Luigiane

 

Da lì in poi, un ampio tratto pianeggiante lungo il tirreno cosentino, fino al km 193, dove è previsto lo “strappo di Fuscaldo”, con un GPM di quarta categoria lungo 2 km e con una pendenza media del 6,8%.

I ciclisti arriveranno a Cetraro Marina, per poi tornare verso le Terme. A 6 km dal traguardo si inizia a salire verso Acquappesa, con pendenze anche dell’8%. Si scende per 4 km fino a Guardia Piemontese Marina, attraverso tornanti in discesa. E infine, lo strappo finale verso le Terme, tutto in salita: 2 km con una pendenza media del 5.3% su strada larga ben pavimentata e senza sensibili cambi di direzione. Ultimo km con pendenze dal 5 al 10% con rettilineo finale lungo 500 m tutto in salita con una pendenza del 10%.


Giro D'Italia Foto

6′ Tappa: i centri i della provincia di Cosenza attraversati dal Giro

Campora San Giovanni      Km 151      Ore 15.35
Amantea                                Km 158      Ore 15.45
Longobardi Marina             Km 167      Ore 15.56
Torremezzo di Falconara  Km 173      Ore 16.05
San Lucido                            Km 178      Ore 16.14
Paola                                      Km 184      Ore 16.22
Fuscaldo                                Km 191      Ore 16.31
Guardia Piemontese          Km 204      Ore 16.57
Cetraro                                  Km 209      Ore 17.01
Acquappesa                         Km 211      Ore 17.06
Terme Luigiane                   Km 217      Ore 17.11

Tappa Giro Reggio terme Luigiane

Le premiazioni si terranno subito dopo l’arrivo. Diversi gli eventi collegati al Giro organizzati e promossi dal comune di Acquappesa. Domani, alle ore 13.30, alle Terme, il principale: ci sarà l’apertura Village Giro d’Italia, con esibizioni di RADIO DUE e artisti locali. Alle 19.00, un’apericena presso il noto Bar Lo Scoglio.

La settima tappa: si riparte da Castrovillari destinazione Alberobello. “Castrovillari pronta ad accogliere la carovana rosa”

Si riparte giorno 12 da Castrovillari. La settima tappa, porterà i ciclisti, dopo 224 chilometri, ad Alberobello.  Anche questa tappa, dopo una breve discesa in partenza, inizia con molti (140) chilometri pianeggianti. Brevi tratti impegnativi ci saranno in corrispondenza degli attraversamenti cittadini. Una breve salita si trova a Bosco delle Pianelle. Ma la vera difficoltà sarà forse quella costituita da una serie di rotatorie, spartitraffico, isole pedonali e dossi. L’arrivo ad Alberobello (per la prima volta città di tappa) è leggermente in salita.

 

Giro Guardia Piemontese

Per l’evento, l’intera città di Castrovillari si sta preparando con appositi allestimenti. Lo ha ricordato anche il Sindaco, Domenico Lo Polito: «Piazza Municipio accoglierà il Podio Firma; Corso Calabria sarà adibito per l’hospitality Michelangelo, l’area Catering ed il ring ammiraglie; mentre su corso Garibaldi ci saranno l’hospitality Puccini, le produzioni televisive con gli appositi studi, ed ancora il Villaggio Commerciale e le postazioni per i mezzi sponsor carichi dei gadget promozionali; nel Villaggio Scolastico verranno allocati i mezzi frigo con i camper catering ed i parcheggi stampa fuori corsa, oltre a quelli vari e per i Club del Giro».

T13_Jesolo_alt

«Via del Popolo – continua – sarà destinata al parcheggio dei mezzi delle produzioni televisive, mentre via Roma è sede del Totem per il ritrovo di partenza, il parcheggio della direzione e della stampa al seguito. Via degli Osci ospiterà l’ufficio per gli accrediti TV, via Fagosa il Totem “km zero” della Partenza, l’Autostazione e ancora via degli Osci il parcheggio dei mezzi delle squadre, via xx Settembre il parcheggio della carovana pubblicitaria e l’area dello stadio o Polisportivo con la zona Mercatale accoglieranno altri parcheggi di servizio e allestimenti».

«Le strade che vedranno passare i corridori in blocco, salutando la Città, prima del via effettivo, che avverrà subito dopo la Madonna della Pietà, sono via Roma, viale del Lavoro, via Padre Pio da Pietralcina, via Padre Russo, via delle Querce, via Francesco Muraca, via del Cerviero e via Fagosa /SP263. E venerdì 12 maggio dal palco posizionato, a sinistra della chiesa di San Francesco prenderanno vita, dalle ore 9,30, gli spettacoli che sottolineeranno “la firma” di registrazione dei ciclisti alla Tappa la cui partenza è prevista tra le 11,30 e le 12 dinanzi alla farmacia D’Atri su via Roma».

In sindaco infine, ha ricordato a tutta la popolazione di prestare attenzione alle indicazioni richiamate nell’apposita ordinanza emessa e ha sollecitato tutti di non utilizzare mezzi propri e di muoversi a piedi nelle aree precluse e impedite dai vari servizi. «Un’occasione – ha concluso – per vivere da protagonisti 100 anni della nostra storia sportiva e un evento che esprime passione e amore per tutto ciò che sa esprimere l’uomo e tocca e coinvolge questa manifestazione a partire da identità, storia, tradizione, territori e capacità».

7′ tappa – I centri i della provincia di Cosenza attraversati attraversati dal Giro

CASTROVILLARI                     Km 0               Ore 11.50
Frascineto                               Km 2               Ore 12.00
Francavilla Marittima         Km 18             Ore 12.26
Villapiana  Scalo                    Km 25            Ore 12.36
Villapiana Lido                       Km 28            Ore 12.40
Trebisacce                               Km 35            Ore 12.50
Marina di Amendolara        Km 45            Ore 13.05
Roseto Capo Spuilico           Km 51             Ore 13.12
Montegiordano Marina
      Km 57             Ore 13.22
Rocca Imperiale                    Km 65             Ore 13.32

 

Nei cento anni del Giro d’Italia la Polizia Stradale festeggia il suo 70° anniversario

“Il 5 maggio 2017 da Roma è partito il 100° Giro d’Italia e al suo seguito, come di consueto, c’è la Polizia Stradale che quest’anno festeggia 70 anni! La Polizia Stradale ha sempre assicurato scorta e sicurezza al Giro d’Italia e oggi, come allora, nulla è cambiato. Benché la Manifestazione sembri non risentire della modernizzazione che ha cambiato completamente i concetti di mobilità creando mezzi di locomozione più veloci e potenti, la Polizia Stradale, pur tecnologicamente rinnovata, continua ad accompagnare il Giro d’Italia e a garantire, ancora oggi, che tutto si svolga nella massima sicurezza. Le tappe che interesseranno la provincia di Cosenza, sono appunto, quella di domani 11 maggio con arrivo previsto nel pomeriggio alle Terme Luigiane e quella di giorno 12 maggio con ripartenza da Castrovillari. 

Il 100° Giro D’Italia, proseguirà con altre tappe, Molfetta, Firenze, Forlì, Reggio Emilia, Bergamo, Moena, Pordenone e per finire Milano per un totale di circa 3.600 Km percorsi ed oltre 4.000 ore di lavoro per gli operatori della Polizia Stradale che assicureranno il regolare svolgimento della competizione. La carovana ciclistica è scortata da 40 operatori della Polizia Stradale di cui 26 motociclisti, 12 operatori in auto e 2 operatori a bordo di un’officina meccanica mobile tutti coordinati dal Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato Mirella Pontiggia che guida la scorta a bordo della nuova Alfa Romeo Giulia Veloce turbo benzina, un piccolo gioiello da 280 cv che da qualche mese fa parte del rinnovato parco veicolare della Polizia Stradale.

Oltre ai motociclisti impiegati nella scorta, la Polizia Stradale, per tutta le tappe del 100° Giro d’Italia, sarà presente anche con il Pullman Azzurro della Polizia di Stato, un’aula multimediale itinerante cui è legato il progetto “Biciscuola” promosso da RCS – La Gazzetta dello Sport, rivolto ai bambini delle scuole primarie di tutta Italia. Il personale della Sezione Polizia Stradale di Cosenza, per le due tappe della nostra provincia, allestirà un proprio stand dove verranno esposte le ultime tecnologie in uso alla specialità della Polizia di Stato.    Per celebrare il 70° Anniversario della Polizia Stradale, nelle città di Alghero (4 maggio) Olbia (5 maggio), Cagliari (7 maggio), Messina (9 e 10 maggio), Reggio Calabria (11 maggio), Foligno (15 e 16 maggio), Bergamo (21 e 22 maggio), Moena (24 e 25 maggio) e Monza (28 maggio), località di partenza e di arrivo di alcune tappe del Giro d’Italia, sarà allestita un’esposizione di auto e moto d’epoca della Polizia Stradale ed un percorso fotografico che, insieme ad un video con immagini scelte e montate da Stefano Ribaldi, ripercorre la storia della Specialità della Polizia di Stato”.

Scorta gara ciclistica Polizia

“Infine, in 7 tappe – precisamente in quella di Molfetta (BA) dell’8 maggio, Montenero di Bisaccia (CB) del 13 maggio, Firenze del 17 maggio, Forlì del 18 maggio, Reggio Emilia del 19 maggio, Castellania (AL) del 20 maggio e Monza (MB) del 28 maggio – nell’ambito della 6^ edizione del Premio “Eroi della Sicurezza” – Autostrade per l’Italia S.p.A. premierà alcuni operatori della Polizia Stradale, che hanno dato particolare lustro alla Polizia di Stato distinguendosi in attività di soccorso o in un intervento legato ai compiti d’istituto. Per le tappe di Acquappesa e per la ripartenza di Castrovillari sono stati predisposti attenti servizi di ordine, sicurezza, incolumità pubblica e viabilità lungo tutti gli itinerari“.