548 migranti sbarcano a Vibo: due in gravi condizioni e un caso sospetto di tubercolosi

Due degli immigrati in gravi condizioni: ad uno è stato amputato un piede. Direttore dell’Asp Caligiuri rende noto: “Situazione sanitaria sotto controllo”.

 

VIBO VALENTIA – La nave “Vos Hestia” con a bordo 548 migranti provenienti in maggior parte dall’Africa Subsahariana e 128 dal Bangladesh, e che sono stati soccorsi al largo delle coste libiche, è arrivata stamani nel porto diVibo Valentia Marina. Dai primi accertamenti sanitari due degli immigrati sono risultati in condizioni gravi, mentre gli starebbero tutti bene. Uno di loro, in particolare, ha subito l’amputazione del piede mentre c’è un anche sospetto caso di tubercolosi che richiede altri accertamenti.

Le donne sono in totale 47 di cui 12 incinte, mentre gli uomini sono 501. Fra i bambini sbarcati, due di tre mesi, uno di 15 mesi ed un neonato di sette giorni. Il Direttore generale del’Asp del capoluogo, Angela Caligiuri, ha comunque reso noto che la situazione sanitaria è sotto controllo. Secondo un piano di riparto stabilito dal Ministero competente in 50 resteranno in Calabria, mentre in 100 saranno trasferiti in Lombardia, altrettanti in Campania e nel Lazio. Due gruppi da 50 sono stati destinati in Veneto e in Puglia. Tra quelli giunti ieri a Reggio e quelli approdati stamattina a Vibo a bordo della “Vos Hestia”, i migranti arrivati tra ieri e oggi in Calabria sono stati, complessivamente 1.279.

Fonte foto Ansa.it