ASCOLTA RLB LIVE
Search
franco muto

Da Piazza Bilotti al mercato del pesce, i presunti ‘affari’ del clan Muto in un unico processo

Udienza preliminare tra circa un mese per gli 80 indagati delle inchieste Frontiera e Cinque Lustri.

 

CETRARO (CS) – Tutto pronto per dare il via al procedimento che intende far luce sulle posizioni di 80 indagati. Il prossimo 17 Maggio per le persone coinvolte nelle due inchieste che vedono al centro i presunti affari del clan Muto vi sarà a Catanzaro l’udienza preliminare dinanzi al gup Ferraro. Il procedimento che riguarda le inchieste Frontiera e Cinque Lustri riguardanti una serie di reati che vanno dall’estorsione al traffico di stupefacenti è stato per ora unificato. Nell’udienza di maggio inoltre gli indagati dichiareranno la volontà di essere giudicati con rito abbreviato o ordinario. Una sorta di maxiprocesso che intende porre l’attenzione sull’ipotesi profilata dall’accusa formulata dall’antimafia: il completo predominio sul territorio del clan Muto dal mercato del pesce alla gestione di appalti pubblici, droga, rapine e armi. A capo dell’associazione mafiosa cui esistenza è già stata chiarita in sede giudiziaria vi sarebbe Franco Muto, il Re del Pesce che negli anni è riuscito ad estendere la sua influenza anche negli ambienti dell”imprenditoria che conta’ come dimostra il coinvolgimento nella vicenda del cosentino Giorgio Barbieri titolare della ditta che si è aggiudicata i lavori del Lorica Sky, dell’aviosuperfice die Scalea e di piazza Bilotti a Cosenza. Le attività sinora poste in essere hanno portato al sequestro di sette milioni di euro ritenuti provento di attività illecite.

In foto Franco Muto

 

LEGGI ANCHE

VIDEO – Operazione ‘Frontiera’ contro il clan Muto, 58 arresti (TUTTI I NOMI)

 

Il clan Muto dietro la scomparsa di Patrick Tocci? 

Cosenza, pronto per l’inaugurazione il ‘parcheggio di Franco Muto’. Ecco cosa raccontano i ‘pentiti’

 

Appalti e ‘ndrangheta: Fermati 35 imprenditori.

Sigilli al parcheggio di Piazza Bilotti (FOTO e VIDEO)

 

Operazioni “Cumbertazione” e “5 Lustri”, eseguiti 33 fermi

NOMI e AZIENDE SEQUESTRATE