Cimitero dei Migranti diventa realtà: al via i lavori per dare degna sepoltura alle vittime di naufragi

Si parte con l’inizio dei lavori per la realizzazione del Cimitero internazionale dei migranti, la grande opera umanitaria che, nel rispetto delle diverse culture religiose, darà dignità alla morte.

 

TARSIA (CS) – Tarsia, comune in provincia di Cosenza, ospiterà un cimitero per le salme dei migranti morti in mare. L’idea, lanciata da Franco Corbelli, presidente del movimento “Diritti Civili”, che ha messo a disposizione un terreno di sua proprietà, muove un passo in avanti decisivo. A comunicarlo è il sindaco, Roberto Ameruso. I tecnici incaricati hanno consegnato il progetto. “Oggi – dice – è una giornata assai importante, per alcuni aspetti storica, per Tarsia e, oserei dire, per il mondo che apprezza molto quello che stiamo per realizzare come dimostra l’interesse della stampa internazionale che continua a mandare nel nostro piccolo comune i suoi inviati. Finalmente infatti – spiega – si può partire con l’inizio dei lavori per la realizzazione del Cimitero internazionale dei migranti, la grande opera umanitaria che, nel rispetto delle diverse culture religiose, darà dignità alla morte di tutti quegli immigrati vittime dei tragici naufragi, che continuano purtroppo anche in queste ultime ore. Sarà eliminata per sempre la disumanità – aggiunge – di quei poveri corpi, senza volto e senza nome, sepolti, con un semplice numerino, in tanti piccoli sperduti cimiteri calabresi e siciliani, che di fatto ne cancellano così l’identità, ogni ricordo e ogni possibile riferimento per i loro familiari, che non sanno dove andare a cercarli”.

corbelli-e-sindaco-tarsiaQuesta mattina c’è stato l’ultimo atto preliminare, con la consegna all’Ufficio tecnico comunale del progetto. “I due progettisti, l’architetto Fernando Miglietta e l’ingegnere Donato D’Anzi – spiega Ameruso – che, insieme al responsabile del nostro settore tecnico, Francesco Sansone, ho incontrato questa mattina in Comune, hanno personalmente depositato il progetto”. I lavori possono quindi partire. “Esattamente due anni fa – ricorda Ameruso – in occasione della Festa della Liberazione, il 25 aprile 2015, annunciavamo per la prima volta, all’ex Campo di Ferramonti, la nostra volontà di realizzare il Cimitero dei Migranti. Ci sono voluti due anni di impegno ininterrotto per avviare l’iter, ottenere, grazie al presidente, Mario Oliverio, l’impegno della Regione per i primi finanziamenti e superare tutti gli ostacoli burocratici. Oggi non posso non ringraziare chi questa grande opera ha fortemente voluto e si è, con passione, quotidianamente impegnato, insieme a noi, facendone una delle sue più importanti battaglie civili, che, posso testimoniarlo, gli sta molto a cuore. Per questo, per aver reso possibile questa opera universale e per aver scelto Tarsia, il nostro comune, per realizzarla, voglio oggi ringraziare – continua – Franco Corbelli, il fondatore del movimento Diritti Civili e responsabile dei Diritti Umani della Regione”.

cimitero migranti tarsiaIl cimitero dei migranti sarà dedicato al bambino siriano Aylan Kurdi, sorgerà su un’area di oltre 15.000 metri quadri e sarà costruito nello stesso spazio in cui sorgerà il nuovo cimitero comunale, su una collinetta, immersa tra gli ulivi, di fronte al lago e al vecchio cimitero comunale dove è ubicato anche un cimitero ebraico e a poca distanza dall’ex campo di internamento di Ferramonti. Il sindaco spiega che Tarsia, “terra di pace e solidarietà, come dimostra la sua storia e come recitano i cartelli all’ingresso della nostra cittadina, vuole continuare la sua tradizione di accoglienza. Con questa opera universale – conclude – vogliamo mandare al mondo, minacciato da uno spietato, crudele terrorismo e dal rifiuto e dalla criminalizzazione degli immigrati, un messaggio di pace e un segnale di distensione e di speranza”

 

LEGGI ANCHE:

Cimitero dei migranti, finisce l’attesa: dopo tre anni e mezzo a breve inizieranno i lavori

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Paola, venerdì il Film-Documentario su “I due viaggi di Francesco”

PAOLA - Venerdì al Cinema-teatro ODEON di Paola, si terrà in prima nazionale la proiezione del Film-Documentario "I due viaggi di Francesco". L'opera, già inserita tra le manifestazioni per...

Silvio Baldini é il nuovo allenatore del Crotone: il tecnico ha firmato fino a...

CROTONE - Silvio Baldini è il nuovo allenatore del Crotone, che milita nel campionato di serie C. Baldini, che domani alle 10 incontrerà i...

I 110 anni del Cosenza Calcio, il Castello Svevo si illumina di rossoblu: “identità,...

COSENZA - "Venerdì celebriamo i 110 anni del Cosenza calcio, la squadra che ha scritto la storia dello sport e della città". A scriverlo...
Birreria Indipendente San Fili

“Accademia della Birra” premia la Birreria Indipendente di San Fili e le sue birre...

RIMINI - Vi avevamo parlato di Birreria Indipendente in un nostro articolo di questa estate. Il Pub dal cuore british ma dall'animo tutto calabrese...

Un anno dalla tragedia di Cutro, i superstiti tornano in Calabria

CROTONE - Circa cinquanta tra familiari delle vittime e superstiti del naufragio di Steccato di Cutro torneranno a Crotone per ricordare la tragedia del...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Cosenza, per la strage di Via Popilia in appello confermati due...

La Corte d’Assise d’Appello ha parzialmente riformato la sentenza della Corte di Assise ai presunti autori del duplice omicidio Tucci-Chiodo

Cosenza, all’Annunziata l’obesità “si cura” con i robot

Il commissario Filippelli: "Da PNRR forte aggiornamento tecnologico per l'Azienda sanitaria"

Baby rapinatori, minorenne affidato a comunità

Assicurato alla giustizia l'ultimo componente del gruppo di minorenni, accusati di rapina, violenza e lesioni

Deteneva 15 cani in pessime condizioni, denunciata

Cani tenuti in pessime condizioni e alcuni anche malati. I carabinieri hanno denunciato una donna e sequestrato gli animali

“Povero Parco Robinson, come sei ridotto. Le ultime paperelle agonizzanti in...

La Federazione Riformista di Rende all'attacco sulla situazione di degrado in cui versa soprattutto il laghetto del Parco Robinson

Città unica Cosenza-Rende-Montalto: Strazzulli (FdI) “va realizzata al più presto”

"I passaggi importanti sono: un referendum consultivo, delibere dei consigli comunali e una legge che prepari a questa procedura"