ASCOLTA RLB LIVE
Search
stalking-rossano

‘Vi ammazzo tutti e tre’: minacce ai familiari dell’ex, condannato 50enne del Cosentino

L’uomo era solito appostarsi sotto casa dei genitori dell’ex moglie impedendo loro di uscire.

 

ROSSANO (CS) – Il Tribunale di Castrovillari ha ritenuto colpevole del reato di stalking aggravato il cinquantenne rossanese F.F., condannandolo alla pena di mesi 9 di reclusione oltre al pagamento delle spese processuali e al risarcimento danni in favore delle parti civili costituite: i coniugi M.F di 75 anni e T. I. di 71 anni, e il figlio M.M.S. di 39 anni, tutti di Corigliano. L’uomo animato da vecchi rancori, avrebbe molestato e minacciato, in più occasioni e anche in orario notturno, i familiari di M.M., alla quale era stato legato da vincoli di matrimonio durato un mese (poi annullato anche dal Tribunale Ecclesiastico).

 

Nello specifico avrebbe stazionato sotto l’abitazione in cui vivono gli anziani genitori e il fratello della donna, suonando al citofono e impedendo loro di uscire. Nell’occasione avrebbe anche pronunciato frasi minacciose, del tipo “vi ammazzo tutti e tre”, “vi farò perdere il sonno della notte” e altre di analogo tenore, che hanno determinato un grave e perdurante stato di ansia e di paura. I tre, infatti, temendo per la propria incolumità, si sono visti costretti a restare svegli durante le ore notturne e a modificare le proprie abitudini di vita. Accusato di tali ipotesi di reato, il cinquantenne rossanese si è sempre proclamato estraneo ai fatti.

 

In tutte le fasi le vittime, costituitesi parte civile, hanno sempre confermato quanto accaduto. In sede di discussioni finali, il Pubblico Ministero e l’avvocato Ettore Zagarese, difensore delle parti civili, hanno chiesto al Giudice una sentenza di condanna. Il Tribunale penale di Castrovillari in composizione monocratica, accogliendo le tesi della pubblica accusa e della parte civile, ha emesso una sentenza di condanna per il reato di stalking aggravato nei confronti del 50enne rossanese F.F.