The Coach, Cosenza scelta per la fase di scouting del nuovo talent show: il 19 e 20 marzo al teatro 'Morelli' (AUDIO) - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Cultura & Spettacolo

The Coach, Cosenza scelta per la fase di scouting del nuovo talent show: il 19 e 20 marzo al teatro ‘Morelli’ (AUDIO)

Avatar

Pubblicato

il

Cosenza è la città prescelta dalla “JTL Production” per la fase di scouting prevista in Calabria per il nuovo talent show televisivo “The Coach”.

 

COSENZA – L’iniziativa precede i casting veri e propri, che si svolgeranno a Roma o a Milano. Il nuovo talent show televisivo “The Coach”, ideato da Luca Garavelli, sarà trasmesso su una delle reti nazionali a partire dal prossimo mese settembre e sarà il cosentino Gianni Testa a coordinare i provini in programma nella città dei Bruzi il 19 marzo e il 20, al Teatro “Morelli” dalle ore 9,00 alle 21,00.  Il nuovo Format televisivo ha l’obiettivo di coinvolgere gli operatori del settore che investono il loro tempo e la loro professionalità con i propri allievi, per far sì che quest’ultimi possano sfruttare al meglio le loro attitudini artistiche. Grazie a questa “Mission” si svilupperà la trasmissione con la presenza dei migliori Insegnanti, Coreografi, Vocal Coach e Professionisti nel campo Artistico che faranno da Coach ai migliori talenti del panorama nazionale e internazionale.

teatro morelli di cosenza

Gli artisti che vorranno partecipare devono avere un’età compresa tra i 14 e i 40 anni mentre i coach (solo maggiorenni), saranno confermati sia durante la personale audizione o successivamente dopo il termine di tutte le audizioni sul territorio nazionale.

La Produzione selezionerà a campione alcune scuole sparse su tutto il territorio nazionale e nelle Nazioni aderenti, per girare delle Clip con lo scopo di “raccontare” televisivamente il “dietro le quinte”, i sacrifici e lo studio legati ad ogni Artista e disciplina. Ogni concorrente potrà partecipare alla fase delle audizioni anche senza avvalendosi del supporto di un Coach. Questo tipo di meccanismo serve a valorizzare ancor di più lo scopo della trasmissione che è quello di creare fra tutti i concorrenti in gara un ambiente di sana competizione e di spirito di gruppo.

Infatti, dopo la prima fase nazionale, per ogni coach sarà allestita una postazione con una pulsantiera. Si esibiranno tutti i concorrenti che hanno superato la prima fase nazionale senza il supporto di un Coach. Dopo 30 secondi di esibizione, premendo il pulsante, ogni Coach potrà decidere di prendere in squadra uno degli Artisti. In questo modo dovrà colmare i vuoti all’interno della propria squadra e formarne una con all’interno almeno 3 discipline diverse (Es. Un corpo di ballo, una band e un Cabarettista). In questo modo sarà inevitabile accogliere nella propria squadra talenti provenienti da altre Scuole, Regioni o Nazioni. Dopo questa fase ogni squadra avrà il suo Coach e gareggerà per accedere alla Finale

Gianni Testa, producer e artista cosentino, reduce dall’ultima importante esperienza come responsabile nazionale della comunicazione di “Sanremo New Talent-Casa Sanremo”, il noto concorso canoro presente nell’hospitality del Festival della canzone italiana è uno dei talent scout e vocal coach più richiesti della scena nazionale, con un passato di molteplici partecipazioni a programmi televisivi della RAI. Ospite negli studi di Rlb, Gianni Testa, ha illustrato i dettagli delle due giornate di ‘scouting‘ nel corso della trasmissione Informattiva

ASCOLTA L’INTERVISTA

[audio_mp3 url=”https://www.quicosenza.it/news/wp-content/uploads/2017/03/Gianni-Testa-.mp3″]

Gianni-testa

La formazione di Gianni Testa è ricca e costellata di esperienze, dal teatro al musical. Unico vocal coach riconosciuto dal Nuovo IMAIE, l’istituto per la tutela dei diritti degli artisti, interpreti ed esecutori, Testa ha fatto parte più volte, come vocalist, dell’Orchestra del maestro Pinuccio Pirazzoli con il quale ha partecipato per quattro volte alla trasmissione della notte di San Silvestro “L’anno che verrà”, aprendo il programma in occasione della sua esibizione da Rimini. Opinionista in tutte le puntate di “Uno Mattina Estate” nel 2010, lo ritroviamo ancora una volta nel programma “I migliori anni”, dal 2009 al 2011. Il suo essere artista poliedrico lo ha condotto anche a frequentare i set cinematografici. Di lui si ricorda un piccolo, ma significativo ruolo anche nel film di Pupi Avati “Il cuore altrove” che aveva tra i protagonisti Neri Marcorè e Vanessa Incontrada.

E’ stato anche testimonial di Mc Donald’s nello spot con il quale la multinazionale americana lanciava il panino calabrese, a testimonianza del suo forte legame con la terra d’origine nella quale torna appena può, come nel caso dei provini per “The Coach”.

La fase di scouting di “The Coach” a Cosenza è stata fortemente voluta dall’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Mario Occhiuto, che ha patrocinato l’iniziativa, insieme all’Assessorato ai grandi eventi di Rosaria Succurro, unitamente alla delegata del Sindaco per la Cultura Eva Catizone.

Le richieste di partecipazione ai provini di “The Coach” vanno indirizzate a [email protected] oppure sulla pagina Facebook di “The Coach”

Cultura & Spettacolo

Cosenza: domani la prima cinematografica de “La sciarpa della pace”

Domani, lunedì 6 settembre alle ore 18 al cinema San Nicola di Cosenza, la prima cinematografica de “La Sciarpa della pace”.

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – “Un progetto meraviglioso che ha prima fatto sì che si realizzasse un manufatto, intrecciato da mille storie, con il solo scopo di raccontare le memorie ed in particolare quella dei nonni. Ed ora il docufilm, interamente girato in città, che racconta una storia tra due gemelle mai nate, le quali – attraverso un filo conduttore- sono legate ed avvolte da quella stessa sciarpa intrisa dai colori dell’arcobaleno”, ha spiegato Maria Brunella Stancato anima e cuore dell’iniziativa. “La sciarpa vuole far sentire tutti avvolti in un caldo abbraccio che profumi di accoglienza e che l’indifferenza non regni mai nei cuori delle persone”, il pensiero dei protagonisti.

Al casting hanno partecipato ben 268 attrici professioniste, tutte con un curriculum prestigioso; alcune di loro sono state chiamate a svolgere ruoli in fiction nazionali importanti. “Ci siamo chiesti se potevamo avviare un percorso virtuoso per promuovere la Settima Arte, scegliendo e donando la possibilità ad attrici ed attori calabresi di recitare in un cortometraggio che parla di amore, di legami, di shoah e di due sorelle che si sono ritrovate. Il filo, la matassa, il lavoro continuo e laborioso delle nonne a volte crea delle connessioni e degli intrecci misteriosi. Le nostre attrici sono due donne calabresi: Teresa Scaglione (nel ruolo di Una) dolce, sensibile, longilinea con i capelli sinuosi che le danno un senso di leggiadria come la rugiada che si posa sui fiori al mattino; Raffaella Reda (nel ruolo di Altra) il contrario, un concentrato di forza e di energia che si leva in volo libera e felice ed Antonello Lombardo (il Dr. Ricciardi Medico Chirurgo) un attore navigato, che spazia dai ruoli drammatici a quelli più intriganti con un curriculum di grande spessore”.

La regia è di Gianfranco Confessore, mentre la produzione è dell’associazione “Volare a Santo Stefano” di Antonio Volpentesta. Alla Prima saranno presenti gli attori protagonisti, le comparse, gli sponsor, i sindaci che hanno patrocinato la realizzazione del Docufilm e tutti i presidenti dei centri di aggregazione anziani che hanno realizzato la Sciarpa della Pace.

Continua a leggere

Cultura & Spettacolo

Cinema, Alessio Boni ad Acri “Calabria potenziale intoccato”

L’attore ha ricevuto un premio nell’ambito del Festival contro le mafie, giunto alla XI edizione

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

ACRI (CS) – Alessio Boni è stato premiato a CineIncontriamoci: «La Calabria, potenziale intoccato». L’attore ha ricevuto il premio ad Acri, dopo un soggiorno di riscoperta della Calabria. Il Festival contro le mafie, giunto alla XI edizione, dal 2016 celebra il cinema e rilancia la Calabria d’autore “Per la capacità di interpretare l’essenza più profonda del cinema. Bravura ed esempio”: così recita il premio che CineIncontriamoci ha consegnato ad Alessio Boni, venerdì 27 agosto ad Acri, in una piazza gremita di persone.

Nato nel 2016, il piccolo, tenace festival del cinema provincia di Cosenza è tornato per la sua XI edizione – dopo lo stop per la pandemia – con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale e con il tema portante “La Bellezza salverà il mondo“, celebrando ancora una volta il cinema nazionale di qualità e le personalità calabresi che si sono distinte nella cultura, nell’arte e nella società, contro le mafie e le ingiustizie di una terra meravigliosa e problematica.

Continua a leggere

Cultura & Spettacolo

Premio Mia Martini, Scalea ospiterà tre giornate di incontri artistici

La Calabria aprirà le porte del successo a tanti giovani promesse, grazie al Premio Mia Martini giunto alla XXVII edizione

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

SCALEA (CS) – Dall’1 al 3 giugno ospiterà gli incontri artistici del premio Mia Martini, presso il complesso turistico “Parco dei Principi”. Le cento ugole italiane e straniere arriveranno in Calabria con il sogno di farsi strada nel mondo del canto. Tre giorni di canto, studio, dirette radio e speciali tv consentiranno a questi giovani di crescere artisticamente.

Al termine dei tre giorni la commissione artistica sceglierà coloro che potranno presentare il brano inedito per partecipare alla fase finale radiofonica per conquistarsi il posto alla finale di Bagnara Calabra città natia della grande ed indimenticabile Mia Martini. “La tre giorni rappresenta un grande momento di crescita per i tanti giovani” afferma il regista Nino Romeo, ideatore ed organizzatore dell’evento. Il premio ogni anno riesce ad individuare nuove musicalità e incroci musicali e culturali.

La Commissione artistica dell’evento è composta da: Franco Fasano direttore artistico del premio, Mario Rosini, Deborah Summa, Elvezio Fortunato. Il tutto realizzato secondo le norme governative anti Covid. Il premio Mia Martini accende una luce di speranza per il futuro di tanti giovani artisti, in un momento particolare come il tempo che stiamo vivendo.

Continua a leggere

Di tendenza