ASCOLTA RLB LIVE
Search

Stava piantando un albero, scivola sul terreno scosceso: lo ritrovano morto sull’asfalto

L’uomo 72enne è scivolato lungo il terreno per 10 metri, ha battuto violentemente la testa sulla strada sottostante. Per lui non vi è stato nulla da fare.

 

MONTEGIORDANO (CS) – Tragedia in una campagna di Montegiordano: Antonio Gentile, un agricoltore in pensione di 72 anni, ieri pomeriggio ha perso la vita in un terribile incidente. Un bruttissimo scherzo del destino, un uomo da sempre abituato a lavorare la terra, ha incontrato la morte proprio nel tentativo di far crescere in quel luogo una nuova vita, piantando un albero di fico. Il terreno di sua proprietà, è ubicato in contrada Torre di Pace, sulla vecchia strada che unisce la Marina di Montegiordano al Centro Storico a poca distanza dal nuovo edificio di culto della Marina, dove pare l’uomo fosse solito recarsi.

Un terreno scosceso ed adiacente alla strada. Purtroppo Gentile, nel tentativo di scavare una fossa dove piantare l’albero, sarebbe scivolato lungo il pendio repentinamente, fino ad arrivare dopo un volo di circa 10 metri, sull’asfalto della strada sottostante. Fatale per lui il grave trauma riportato alla testa a causa del quale sarebbe morto sul colpo. A ritrovarlo, intorno alle 18, un passante che avrebbe notato la grande quantità di sangue sull’asfalto e l’uomo accanto che non dava alcun segno di vita. Immediata la chiamata al 118 di Trebisacce, che purtroppo non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Sul posto anche i Carabinieri della Stazione di Rocca Imperiale agli ordini del maresciallo Antonio Fanelli che hanno eseguito i rilievi e avviato le indagini.

Antonio Gentile lascia moglie e due figlie adulte che vivono a Roma, tutta Montegiordano si stringe alla famiglia incredula della terribile disgrazia. Anche la redazione di QuiCosenza esprime sentite condoglianze ai familiari.