ASCOLTA RLB LIVE
Search

“Per una Provincia Differente”, telecamere ai Comuni per combattere l’abbandono dei rifiuti (AUDIO)

Il progetto, che prevede giornate formative e momenti di incontro con i giovani studenti, si chiama “La Provincia di Cosenza al fianco dei Comuni per la gestione dei rifiuti…per una Provincia Differente”

 

COSENZA – Dopo l’appuntamento nel Comune di Morano Calabro, oggi il progetto finanziato dalla Provincia di Cosenza e realizzato da Alessco – Agenzia Locale per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile della Provincia di Cosenza, si è spostato nel Comune di Paola. Un’occasione per il Presidente dell’Ente, Graziano Di Natale per consegnare le telecamere contro l’abbandono dei rifiuti. Ufficializzata lo scorso mese di dicembre nella Sala degli Stemmi della Provincia di Cosenza, “…per una Provincia Differente” ha già consegnato ad alcuni sindaci che hanno aderito al progetto telecamere a infrarossi foto trappola per il proprio Comune.

L’iniziativa è fortemente sostenuta dal Presidente della Provincia di Cosenza, Graziano Di Natale e si estenderà fino ad aprile 2017. Lo stesso Di Natale ha illustrato dettagli e obiettivi di questa importante iniziativa volta a salvaguardare l’ambiente e il territorio provinciale ai microfoni di Rlb Radioattiva

ASCOLTA L’INTERVISTA

Una vera e propria campagna di educazione ambientale alla raccolta differenziata e al riciclo, un supporto per il monitoraggio dei dati sulla raccolta differenziata che avverrà mediante SWM (Smart Waste Management di Ancitel Energia e Ambiente) e con il supporto di ALESSCO perchè “intervenire sui rifiuti – ha speigato – è un dovere di tutti. Interagire con comuni, province e regioni significa portare in alto il senso civico del nostro territorio di appartenenza”.

Dopo la prima giornata di formazione-informazione rivolta ai tecnici comunali e agli amministratori a Morano Calabro, oggi il progetto fa tappa a Paola nell’Auditorium ” F. Ferrari” del Complesso Sant’Agostino. Al contempo saranno consegnate le telecamere a infrarossi foto trappola contro l’abbandono dei rifiuti. All’incontro paolano anche gli ingegneri Mariolina Pastore – Alessco, Sabrina Nanni – responsabile tecnico Ancitel Energia e Ambiente, Paolo Caruso – Dirigente settore Ambiente e demanio Provincia di Cosenza e l’avvocato Angelo Loiacono, presidente Alessco.

graziano di nataleMa l’ampio progetto sta già camminando al fianco delle scuole, attraverso l’attività di sensibilizzazione denominata “Cosenza Differenzia”, e dei cittadini. Attività che Alessco ha avviato su scala provinciale e locale con il coinvolgimento dei 155 Comuni del territorio cosentino. Ad essere coinvolti sono i giovani studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado attraverso un’interessante attività di formazione seguita da giochi di squadra. Gli ultimi incontri hanno coinvolto il Liceo Scientifico di Paola e l’Istituto Comprensivo di Cariati.

“E’ fondamentale – ha ricordato Di Natale – che la nostra provincia diffonda attività di sensibilizzazione tra i giovani e lo faccia attraverso un grande lavoro di squadra e una stimolante campagna. L’iniziativa ricadrà positivamente sulle buone azioni della cittadinanza”. Le scuole di ogni ordine e grado aderiranno anche a concorsi a premio ispirati al tema della raccolta differenziata e del riciclo. Ampio spazio sarà dato anche ai laboratori e alle visite guidate nei principali gestori di raccolta differenziata.

Tre i concorsi di idee a seconda dei target:

  • le Scuole Primarie realizzeranno un breve cartoon della durata di 35’’;
  • le Scuole Secondarie di Primo Grado un’ intervista sul tema dei rifiuti;
  • le Scuole Secondarie di Secondo Grado realizzeranno 6 mini-spot da 45’’ sul tema dei rifiuti.