Atto intimidatorio: incendiata auto di un assessore del cosentino

Ignoti, la scorsa notte, hanno incendiato l’auto dell’amministratore, parcheggiata a pochi metri dalla sua abitazione

CROSIA (CS) – Un atto intimidatorio è stato compiuto da persone ancora ignote ai danni dell’assessore comunale ai Lavori Pubblici di Crosia, Saverio Capristo. I malviventi, la scorsa notte, hanno incendiato l’auto dell’amministratore, parcheggiata a pochi metri dalla sua abitazione. Sul posto sono intervenuti i vigili del Fuoco, la squadra mobile dei Carabinieri di Rossano e gli agenti della Polizia municipale. Indagini per far luce sul gravissimo episodio, già precedentemente tentato e subito sventato, sono state avviate dai Carabinieri della locale stazione di Mirto. Il Sindaco Russo, in una nota, manifesta la solidarietà dell’amministrazione comunale all’assessore. 

“Quello che è accaduto – dichiara il primo cittadino – non fermerà l’Azione Amministrativa. Si tratta di atti gravissimi, che sconcertano ma che non scalfiscono la volontà e l’azione dell’Esecutivo improntata alla legalità ed alla tutela della stessa in tutti i settori. Continueremo a lavorare nel solco di quell’azione di rinnovamento e di legalità inaugurata dal Governo cittadino. Auspichiamo – conclude – che si faccia al più presto piena luce sul gravissimo atto intimidatorio ai danni dell’Assessore Capristo, al quale esprimo la più sincera vicinanza e solidarietà, da parte mia, dell’amministrazione comunale e dell’intera comunità.”