pizzeria-paola

Polizia e sanitari dell’Asp sul Tirreno cosentino, chiusa una pizzeria d’asporto

Controlli a tappeto nei locali del litorale tirrenico cosentino.

 

PAOLA (CS) – Gli agenti del Commissariato di Paola, nell’ambito del piano straordinario dei controlli amministrativi predisposto dal Questore della provincia di Cosenza Luigi Liguori, ha effettuato, nella serata di ieri controlli straordinari a circoli e locali pubblici del Tirreno cosentino. Alle verifiche ha partecipato, per quanto di competenza, anche personale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, Dipartimento di Prevenzione Unità Operativa (SIAN) Tirreno. In particolare è stata controllata una pizzeria d’asporto nel centro abitato della cittadina, di cui le forze dell’ordine non hanno inteso divulgare il nome, e si è accertato che, i locali non consentivano una buona prassi di igiene alimentare nonché una adeguata manutenzione strutturale e delle attrezzature in uso, l’impianto elettrico non era a norma, in più il bagno e lo spogliatoio erano privi delle prescritte bocchette di aerazione. Tutti gli alimenti venivano riposti in un unico banco frigorifero in maniera promiscua non tenendo conto delle varie tipologie di conservazione. Inoltre la titolare, che serviva anche le bevande e gli alimenti al banco, è risultata priva del prescritto attestato di alimentarista. Inoltre la titolare, in ordine alle autorizzazione riguardanti il locale esibiva agli uomini della Polizia di Stato, copia del documento di registrazione all’Ufficio S.C.I.A. privo di firma dell’ente competente, per cui sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati alla verifica di genuinità dello stesso. A seguito del controllo, si è provveduto all’immediata sospensione dell’attività e alle conseguenti sanzioni amministrative previste.