ASCOLTA RLB LIVE
Search

Tedeschi e Filippini regalano 3 punti d’oro al Cosenza che torna a ruggire in trasferta. Fondi battuto 1-2

Partita emozionante e ricca di episodi che sorride alla fine ai rossoblu al 5 risultato utile consecutivo. Padroni di casa subito avanti con un rigore trasformato da Albadoro. All’11’ una zampata di Tedeschi in rea rimette la gara in equilibrio. Nella ripresa un colpo di testa di Filippini al 70′ è un miracolo di Perina regalano il successo ai rossoblu. Espulso Statella nel finale

 

COSENZA – Un Cosenza battagliero, cinico ma estremamente determinato torna a vincere in trasferta battendo il Fondi per 2 a 1 (vittoria esterna che mancava dal derby di Catanzaro alla prima giornata), inanella il 5 risultato utile consecutivo e approfitta della sconfitta del Matera per proiettarsi al 4 posto in classifica. Un vittoria preziosissima per i rossoblu su un campo difficile nel quale i padroni di casa fin’ora non avevano mai perso. Eppure non è stato per nulla facile, anzi… c’è voluto un super Cosenza sopratutto negli ultimi 15 minuti di gara quando, a causa del rosso diretto sventolato in faccia a Statella (il migliore come sempre dei rossoblu) dal signor Pagliardini per un’entrata su D’Angelo, i lupi hanno dovuto resistere ai veementi attacchi dei padroni di casa che sull’asse CalderiniTiscione in più di una circostanza hanno messo a dura prova la retroguardia del Cosenza salvata sul finale da un prodigioso intervento di Perina su un colpo di Tiscione a colpo sicuro.

Pronti via e la gara parte subito in salito per il Cosenza. L’ex Calderini si involta verso l’area di rigore ma viene strattonato e messo giù da Corsi. Rigore battuto da Albadoro che spiazza Perina e porta in vantaggio il Fondi. Sono passati solo 5 minuti e la gara per il Cosenza è già in salita. Calderini continua a imperversare sulla corsia di destra dei rossoblu che soffrono ma piano piano si riorganizzano e iniziano a farsi vedere dalle parti di Baiocco sfruttando le accelerazioni di Statella e le verticalizzazioni di Mungo che sembrano poter far male alla retroguardia laziale. Il pareggio arriva all’11’ anche se in modo rocambolesco. Cross dalla sinistra di Mungo, il portiere Baiocco esce con i pugni ma la sua respinta finisce sul corpo dell’arbitro. Il pallone torna nuovamente nell’area del Fondi dove c’è Tedeschi bravissimo ad anticipare tutti e spedire la palla in rete con una girata. Il primo tempo, nonostante i ritmi elevati non regala molte altre emozioni fatta eccezione per una punizione di Tiscione deviata da Perina proprio nei minuti conclusivi.

Nel secondo tempo seppur vero che il Cosenza non punge molto in avanti, il Fondi non crea tantissimi pericoli anche perché le maglie difensive rossoblu tengono bene. I rossoblu hanno forse la pecca di non saper sfruttare gli spazi che la difesa dei padrini di casa lascia alle punte del Cosenza giocando molto alta. Dopo la solita girandola di cambi ecco che al 25′ la gara prende la via dei lupi. Statella, sempre lui, vola sulla corsia di sinistra e scodella un pallone verso il secondo palo per Gambino. La traiettoria della sfera è velenosa e dopo aver superato il portiere Baiocco colpisce in pieno il palo. Filippini, entrato in campo al posto di Mungo, è bravissimo a tuffarsi di testa anticipando Fissore e a depositare la palla in rete siglando la sua prima marcatura con la maglia rossoblu. Fondi 1, Cosenza 2. I padroni di casa cercano spingono alla ricerca diel pari provando due volte il tiro da fuori con Calderini senza esito. L’occasione del pareggio capita però sulla testa di Tiscione ma Perina è davvero super e vola deviare in angolo un pallone che sembrava già dentro. Poi, come detto dopo il rosso di Statella che complica e non poco gli ultimi minuti di gara nel quale il Cosenza soffre, lotta ma colpisce anche un palo con Baclet su calcio di punizione. Finisce con gli abbracci dei calciatori e la festa sotto il settore ospiti e una classifica che inizia a farsi interessante.

GLI HIGHLIGHTS VIDEO DEL MATCH


.


                                                              logo-Cosenza Calcio

             Unicusano Fondi   –   Cosenza 1 – 2

                    Marcatori: 4′ Albadoro (F), 11′ Tedeschi (C), 70′ Filippini(C)

.
.
.

PRIMO TEMPO

Formazioni che fanno il loro ingesso in campo. Cosenza in divisa bianca, padroni di casa in completo rossoblu

1′ –  Via alla gara. Il Cosenza in questo primo tempo attaccherò da sinistra verso destra
2′ –  Si fa vedere subito in attacco l’ex Calderini con un destro da fuori area deviato in angolo da Perina
Ammonizione 3′ –  Corsi atterra Calderini lanciato a rete. Calcio di rigore per il Fondi ed ammonizione per il difensore del Cosenza
Goal24′ –  Batte Alabadoro che spiazza Perina. Padroni di casa in vantaggio ma che ingenuità della difesa rossoblu nell’occasione del fallo di Corsi su Calderini
Sostituzione6′ – C’è una sostituzione nei padroni di casa. Il capitano Galasso si fa male e deve lasciare il campo. Al suo posto Tommaselli
7′ – Mungo verticalizza per Statella anticipato di un soffio dal portiere Baiocco in uscita
9′ – Calderini sulla fascia destra sta mettendo in seria difficoltà Corsi, saltato netto ad ogni affondo dell’attaccante laziale
Goal211′ – GOOOOAAALLL TEDESCHI. Uscita non proprio impeccabile del portiere Baiocco. La sua respinta finisce sulle gambe dell’arbitro con il pallone che torna in area. Il più lesto ad approfittarne è Tedeschi che si gira e calcia a porta vuota trovando il pari per i rossoblu
12′ –  Ancora Mungo verticalizza subito in area per Criaco ma Fissore è bravissimo ad anticipare il centrocampista rossoblu spedire in angolo
24′ – Tiscione dribbla due difensori del Cosenza e tira verso forte la porta di Perina. Interviene Varone che intercetta con la coscia la traiettoria del pallone e insacca. Ma il goal del Fondi è annullato per un netto fuorigioco
35′ – Squadre che adesso vanno a folate dopo i primi 25 minuti giocati su ritmi molto alti.  Rossoblu che nelle loro ripartenze spesso e volentieri mettono in difficoltà i 3 difensori laziali soprattutto sulla corsia di sinistra con Statella
37′ – Sventola da fuori area di D’Angelo, pallone altissimo sulla traversa della porta difesa da Perina
45′ – Ci sarà un minuto di recupero
46′ – Punizione dal limite dell’area battuta da Tiscione con Perina che si supera deviando il pallone dopo un tuffo alla sua destra
46′ – FINALE DI PRIMO TEMPO

.
SECONDO TEMPO

Squadre che rientrano in campo per il secondo tempo

46′ – Riparte la gara. Nessun cambio nell’intervallo
48′ – Ancora la coppia Claderini-Tiscione con il primo che serve un pallone in area per Tiscione che si gira e prova con il macino a sorprendere Perina. Tiro sull’esterno della rete
Sostituzione49′ – Seconda sostituzione per i padroni di casa. Fiori Varone per D’Agostino
50′ – Velocissimo contropiede del solito Statella che percorre oltre 40 metri e serve Mungo, ma il suo cross per Gambino finisce nelle mani del portiere Baiocco
51′ – Capovolgimento di fronte e Fondi che va al tiro con Calderini dal limite dell’area. Perina blocca a terra
53′ – Con i tre difensori del Fondi che giocano altissimi il Cosenza ha a disposizione delle vere e proprie praterie ma troppe volte le ripartenze dei rossoblu non sono state sfruttate o si sono perse per errori di imprecisione
54′ – Ancora Calderini prova la conclusione dalla distanza. Questa volta Perina deve volare in tuffo alla sua sinistra per sventare la minaccia
Ammonizione 56′ – Ammonito Gambino per aver toccato con la mano un pallone in barriera. Nuova punizione per i padroni di casa questa volta dal limite dell’area
57′ – Come nel primo tempo della battuta si incarica Tiscione. Il suo tiro a giro è debole e centrale. Nessun problema per Perina che blocca
Ammonizione 60′ – Perina blocca con le mani il pallone dopo un retropassaggio di Corsi. Per il signor Pagliardini è passaggio indietro
volontario. Punizione al limite per il Fondi e giallo per il numero 1 rossoblu che protesta in modo vigoroso
61′ – Punizione battuta da Albadoro ma il suo tiro è una ciabattata che finisce al lato
Sostituzione67′ – Primo cambio anche per il Cosenza. Esce Mungo e lascia il campo a Filippini che va a far coppia in avanti con Gambino
Sostituzione68′ – Passa un minuto e nuovo cambio per i rossoblu. Ranieri prende il posto di Capece
Goal269 –  GOOOOAAALLL FILIPPINIII. Statella crossa dalla sinistra un pallone la cui traiettroria diventa velenosissima e si stampa sul palo dopo aver superato il portiere Baiocco. Filippini entrato da appena 120 secondi come un falco si tuffa sul pallone e di testa insacca portando avanti il Cosenza
73′ –  Girata di Calderini e grande parata in angolo di Perina
74′ –  Occasionissima per il Fondi. Il solito Calderini dalla sinistra mette in area un pallone d’oro per la testa di Tiscione lasciato tutto solo. L’attaccante del Fondi colpisce a botta sicura, ma Perina compie un miracolo e devia un pallone che sembrava destinato in fondo al sacco
Ammonizione 75′ –  Ancora un giallo per i rossoblu. Fallo di Caccetta punito con il cartellino dal signor Pagliardini
Espulsione 77′ –  Entrata dura di Statella su D’Angelo che costa il rosso diretto per l’esterno d’attacco rossoblu. Decisione apparsa eccessiva da parte del signor Pagliardini che non cambia idea nonostante le proteste dei calciatori del Cosenza
80′ – Cosenza che in 10 uomini deve stringere i denti in questi ultimi 10 minuti.
Sostituzione81′ –  Ultimo cambio per il Cosenza. Fuori Gambinio e dentro Baclet
Ammonizione 85′ –  Ammonito Fissore per un fallo al limite su Criaco che si stava involando a rete
86′ – Punizione battuta da Baclet a giro e pallone che si stampa sul palo alla sinistra di Baiocco rimasto immobile al centro della porta
90′ – Ci saranno 5 minuti di recupero
92′ – Rossoblu rintanati in difesa che provano a resistere con i denti ai veementi attacchi dei padroni di casa che continuano a collezione angoli
94′ – Sinistro di D’Agostino altissimo. Ultimi 30 secondi di gara
95′ – FINITAAAAAAAA. I rossoblu sbancano il  Purificato collezionando la seconda vittoria esterna stagionale che significa 5 risultato utile consecutivo

 

——————————————————————————————————————–

UNICUSANO FODNI (4-3-3): Baiocco, Squillace, Signorini, Tiscione, Varone (49′ D’Agostino), Albadoro, Galasso (5′ Tommaselli), D’Angelo, De Martino, Calderini, Fissore
Panchina
Coletta, Di Sabatino, Iadaresta, D’Agostino, Bertolo, Guadalupi, Capuano, Adessi, Tommaselli, Pompei, Carcatella, Ferullo
Allenatore
Sandro Pochesci

COSENZA CALCIO (4-3-3): Perina, Corsi, Tedeschi, Madrigali, Pinna, Mungo (67′ Filippini), Capece (68′ Rainieri), Caccetta, Criaco, Gambino (81′ Baclet), Statella 
Panchina: 
Saracco, Meroni, Appiah, Bilotta, Ranieri, Filippini
Allenatore:
Giorgio Roselli

Arbitro: Signor Niccolò Pagliardini di Arezzo

Assistenti: Signori Nicola Nevio Spiniello di Avellino e Alessandro Lombardi di Castellammare di Stabia

Ammoniti: Corsi (C), Gambino(C), Perina(C), Caccetta (C), Fissore(F)

Espulsi: Statella (C)

Angoli: 9 – 3

Note: Giornata soleggia con clima gradevole. Terreno in buone condizioni. Sono circa 600 gli spettatori presenti con una cinquantina di tifosi del Cosenza

cosenza-fondi1ok

cosenza-fondi2ok

cosenza-fondi3ok

cosenza-fondi5ok

cosenza-fondi6ok

gaoalll-cosenza-filippini

 

Risultati 8′ giornata

Andria Monopoli 0 : 2
Paganese Melfi 3 : 0
Reggina 1914 Juve Stabia 1 : 0
Catania Messina 3 : 1
Catanzaro Taranto 3 : 1
Foggia Akragas 0 : 0
Fondi Cosenza 1 : 2
Vibonese Lecce 2 : 2
Siracusa Matera 2 : 1
Virtus Francavilla Casertana 4 : 1
Squadra Punti
Lecce 20
Foggia 20
Juve Stabia 16
Cosenza 16
Matera 15
Monopoli 11
Casertana 11
Akragas 10
Taranto 9
Unicusano Fondi (-1) 8
Virtus Francavilla 8
Fidelis Andria 8
Reggina 7
Paganese 7
Messina 7
Catanzaro 7
Siracusa 6
Vibonese 5
Catania (-7) 4
Melfi (-1) 4

CLASSIFICA