Nuova aerostazione di Lamezia: via libera della Commissione Europea al finanziamento - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Calabria

Nuova aerostazione di Lamezia: via libera della Commissione Europea al finanziamento

Avatar

Pubblicato

il

L’investimento complessivo sarà di circa 50 milioni di euro, di cui 17 a carico delle risorse regionali del PAC e la restante quota a carico della SACAL. La nuova struttura di circa 24.000 mq, consentirà di sostenere un traffico di circa 3.500.000 passeggeri all’anno

 

LAMEZIA TERME (CZ) –  La nuova aerostazione passeggeri dell’aeroporto Internazionale di Lamezia Terme ha finalmente ottenuto il via libera ai finanziamenti da parte della Commissione Europea e presto sarà realtà. Solo una settimana fa scrivevamo con soddisfazione dell’inaugurazione della nuova pista 28allungata di 600 metri e passata dai precedenti 2.400 metri ai 3.000 attuali, che consentirà l’operatività totale degli aerei di grandi dimensioni e permetterà all’aeroporto lametino, di siglare numerosi collegamenti intercontinentali. Negli ultimi due anni sono diventati operativi il nuovo piano di informatizzazione dei voli (sistemi amministrativi di scalo, gestione schedulato voli, nuovo sistema di informativa voli al pubblico e lettura ottica carte di imbarco) e sono state migliorate le attività dei controlli di sicurezza e doganali grazie all’intera riconfigurazione dell’area commerciale in zona partenze, con i nuovi sistemi di sicurezza e controllo per l’accesso agli imbarchi, che si effettua solo dal solo varco F, dotato di quattro metal detector per il controllo dei passeggeri e cinque apparati a raggi X per il controllo dei bagagli.

Ieri la notizia che tutti aspettavano dell’ok europeo al finanziamento del progetto per la costruzione del nuovo terminal. La realizzazione della nuova aerostazione passeggeri consentirà allo scalo lametino, di rispondere in maniera concreta alle crescenti esigenze del traffico aereo nazionale ed internazionale, e gestire una mole sempre più grande di passeggeri e merci. L’attuale aerostazione è stata inaugurata nel lontano 1976 ed era stata concepita per gestire circa 1 milione di passeggeri (in transito all’anno). Nel 2015 numero è più che raddoppiato (2.341.943 passeggeri), mentre per il 2025 la previsione è quella di arrivare e superare i 3 milioni di passeggeri in transito all’anno.

Aeroporto Lamezia new08

Un finanziamento da 50 milioni di euro

Il finanziamento della nuova “aerostazione passeggeri” di Lamezia Terme avrà un investimento complessivo di circa 50 milioni di euro, di cui 17 a carico delle risorse regionali del PAC e la restante quota a carico di SACAL S.p.A..

Un terminal moderno che guarda al futuro

L’intervento riguarda la costruzione di un nuovo edificio con una superficie totale di circa 24.000 metri quadri che consentirà alla nuova aerostazione di sostenere un traffico di circa 3.500.000 passeggeri annui a pieno regime. Le fasi dell’intervento prevedono la realizzazione di un nuovo corpo di fabbrica posto sul lato est dell’attuale terminal, su quattro livelli, dotato di pontili d’imbarco e destinato ad accogliere tutte le funzioni principali ed a convivere con parte dell’attuale aerostazione. All’interno, i lavori riguarderanno anche il riassetto della viabilità esterna a servizio dell’aerostazione, con estensione del fronte d’accosto degli autoveicoli.

E ancora la realizzazione delle centrali tecnologiche, degli impianti e delle reti a servizio della nuova aerostazione. Quindi, la demolizione di uno degli edifici che costituiscono l’attuale aerostazione (sala arrivi extra-Schengen), nella fase conclusiva della realizzazione del primo lotto e previa riprotezione delle funzioni nel nuovo terminal. E infine, la demolizione del manufatto ricovero mezzi di rampa e del parcheggio est dipendenti, per far posto al nuovo corpo dell’aerostazione e ricostruzione degli stessi in altri siti dell’aeroporto.

Ecco come sarà il nuovo terminal passeggeri di Lamezia Terme

[huge_it_gallery id=”145″]

La soddisfazione di Oliverio: “intervento prioritario per il rilancio del sistema aeroportuale calabrese”

Il Presidente della Regione, Mario Oliverio, ha espresso la propria soddisfazione per la decisione, adottata dalla Commissione Europea, di autorizzare il finanziamento della nuova “aerostazione passeggeri” di Lamezia Terme: “Si tratta di un grande successo della Regione, che ha ottenuto l’autorizzazione per finanziare un’infrastruttura aeroportuale con le nuove regole comunitarie. Si tratta di uno degli interventi prioritari per il rilancio del sistema aeroportuale calabrese, che si inserisce nella più generale azione della Giunta finalizzata al potenziamento ed all’ammodernamento delle infrastrutture di trasporto. Intendiamo sostenere attivamente la mobilità, lo sviluppo turistico e la capacità attrattiva del nostro territorio ed è per tale ragione che, a breve, sarà sottoposta alla Commissione una misura di aiuto per il finanziamento di nuove rotte aeree da e per tutti gli scali calabresi, utilizzando fino a dodici milioni di euro già stanziati sul PAC Calabria. Colgo l’occasione per ringraziare espressamente l’Agenzia per la coesione territoriale per il prezioso supporto tecnico fornito nel corso del lungo iter che ha condotto a questo importante risultato. Ottenuta l’autorizzazione potranno essere avviate le procedure necessarie per la realizzazione dell’intervento”.

 

 

Calabria

Tragico incidente sulla Statale 106, due vittime

Lo scontro frontale ha provocato la morte di due persone ma anche il ferimento di una terza. L’impatto tra una Kia Rio ed una Fiat Panda di una società di vigilanza privata

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

SELLIA MARINA (CZ) – Ancora morti sulle strade calabresi: due persone hanno perso la vita e un’altra è rimasta gravemente ferita in un incidente stradale avvenuto nella notte sulla statale 106 nel comune di Sellia Marina. Due le vetture coinvolte, per cause in corso di accertamenti, in uno scontro frontale; si tratta di una Kia Rio ed una Fiat Panda di proprietà di una società di vigilanza privata.

Deceduti sul colpo i due occupanti della Fiat Panda mentre è rimasto ferito in modo grave il conducente dell’altra vettura che estratto in gravi condizioni dalle lamiere dell’abitacolo dai vigili del fuoco è stato trasportato dal personale sanitario del Suem118 nell’ospedale di Catanzaro. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Sellia Marina che hanno messo in sicurezza il sito e le vetture e i carabinieri della locale Compagnia per gli adempimenti di competenza. Presente personale Anas per il ripristino delle condizioni di sicurezza della sede stradale, una delle cui corsie è rimasta chiusa fino al completamento delle operazioni.

Continua a leggere

Calabria

Incendiano casa ad un migrante per costringerlo a lasciarla, ricercati

Hanno dato fuoco ad una casa con lo scopo di costringere l’affittuario, un migrante nigeriano che in quel momento stava dormendo, a lasciare l’immobile

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

SORIANO CALABRO (VV) – Sono ricercati dai carabinieri i due responsabili dell’incendio. I due dopo avere appiccato il fuoco si sono allontanati. E’ accaduto nella notte tra sabato e domenica a Soriano Calabro, centro del vibonese. Il migrante che si trovava nell’abitazione é riuscito a fuggire ed é rimasto illeso. Per appiccare l’incendio, i responsabili si sono introdotti nella casa forzando la porta d’ingresso. Le fiamme si sono però propagate rapidamente, provocando gravi danni all’immobile.

Dalle indagini avviate dai carabinieri, é emerso che alla base dell’incendio doloso non ci sarebbe alcuna forma di razzismo nei confronti del nigeriano, che tra l’altro pagava regolarmente l’affitto, ma soltanto lo scopo di costringerlo ad abbandonare la casa per subentrargli nell’occupazione dell’immobile, ubicato nel centro storico del paese. Esclusa, inoltre, qualsiasi responsabilità da parte del proprietario della casa.

Continua a leggere

Calabria

Weekend in montagna, due escursionisti recuperati dal Soccorso alpino

Il primo intervento ieri pomeriggio su un sentiero nel cosentino. Un altro presso la Diga del Menta in Aspromonte

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Un escursionista è stato colto da un malore ieri pomeriggio mentre stava percorrendo insieme ad un gruppo, il sentiero di Scala di Barile nel Comune di San Lorenzo Bellizzi (Cs). Allertata la centrale operativa del 118, è stato eseguita una richiesta d’aiuto al Soccorso Alpino e Speleologico Calabria della Stazione Pollino. Due squadre unitamente ad una squadra del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza sono intervenute e dopo aver soccorso l’uomo lo hanno imbarellato e calato verso il basso con le corde e poi issato sino al parcheggio di località Maddalena. Sul posto anche i carabinieri territoriali e quelli forestali. L’uomo è stato poi consegnato alle cure del 118 nonché al sanitario della Guardia Medica di San Lorenzo Bellizzi.

In Aspromonte invece, in serata, sempre il Soccorso Alpino e Speleologico Calabria ha tratto in salvo un escursionista. L’intervento iniziato nel pomeriggio presso la Diga del Menta, in Aspromonte. La Centrale Operativa del 118 di Reggio Calabria ha allertato la stazione del Soccorso Alpino e Speleologico Aspromonte per un escursionista che, dopo una rovinosa caduta, si era procurato una lussazione ad una spalla. Una squadra di tecnici della stazione Aspromonte ha prontamente raggiunto il ferito che si trovava presso la Diga del Menta. L’escursionista è stato imbarellato e, immobilizzata la spalla, consegnato all’ambulanza del 118 attraversando la fiumara prima e lungo il sentiero di risalita successivamente. All’intervento, molto impegnativo, hanno anche collaborato i Vigili del Fuoco di Reggio Calabria e Gambarie. Sul posto anche i Carabinieri.

Continua a leggere

Di tendenza