ASCOLTA RLB LIVE
Search

Dario De Luca in Il Vangelo secondo Antonio

Clicca per visualizzare la mappa
Quando:
27 gennaio 2019@18:30–21:30
2019-01-27T18:30:00+01:00
2019-01-27T21:30:00+01:00
Dove:
Teatro A. Rendano
Cosenza

Don Antonio è un parroco qualunque di una sbiadita provincia calabrese. Le sue croci quotidiane sono i migranti scampati all’ennesimo naufragio da sistemare, le intemperanze abituali della sua comunità da gestire, le mediazioni telefoniche con un vescovo che è sempre troppo distante. La sua devozione è un atto di fede rivolto al prossimo, a quei poveri cristi che ogni giorno si trova ad accarezzare con il suo sguardo fervido e benevolo. Al suo fianco, a condividere gioie e fatiche della sua missione, la sorella Ricordina, per tutti Dina, perpetua premurosa e piena di rispetto, e il giovane seminarista Fiore, braccio destro anche durante le funzioni. A Don Antonio piacciono le canzoni di Gianni Bella e, in fondo, anche questa sua vita agitata, in continua emergenza, fatta di notti insonni e giornate piene. Non dà di certo peso a qualche dimenticanza di troppo, né d’altronde ha tempo per soffermarvisi, visto che c’è sempre qualcun altro, lì nei paraggi, ad aver bisogno. Ma quando la situazione peggiora e quelle piccole disattenzioni si rivelano segnali conclamati del morbo di Alzheimer, per Don Antonio e la sua fedele Dina inizia un lungo, inarrestabile calvario. Il Vangelo secondo Antonio, scritto, diretto ed interpretato da Dario De Luca insieme a Matilde Piana, una commuovente e volitiva Ricordina, e a Davide Fasano, nei panni dell’assistente sodale al suo parroco ma anche pronto a prenderne il posto, quando ormai la demenza avanza, è un pugno allo stomaco che non ti aspetti, che ti sorprende alle spalle e ti lascia inerme