Collisione fra traghetti a Hong Kong: 36 morti

Almeno 36 persone sono morte e decine sono rimaste ferite gravemente su un traghetto che,

dopo la collisione con un altro si è capovolto ed è affondato vicino all’isola di Lamma, a sud di Hong Kong. I soccorsi a bordo del mezzo, sul quale viaggiavano più di 120 passeggeri, sono resi difficili dalla scarsa visibilità. Il ferry della Hong Kong Electric Company navigava in notturna per consentire alle persone di vedere i fuochi d’artificio dal mare.
La tragedia è avvenuta alle 8.25 locali, mentre il Porto di Vittoria era illuminato dai fuochi d’artificio per le celebrazioni della festa nazionale cinese del 1 ottobre.

Stando a una prima ricostruzione degli eventi il Lamma IV, un traghetto della Hongkong Electric, è stato urtato da un altro traghetto passeggeri che arrivava da Central, sull’isola di Hong Kong, a tutta velocità.

In acqua sono finite 124 persone. Si tratta di uno dei più gravi incidenti marittimi nelle acque di Hong Kong in tempi recenti. Il territorio, composto da due isole principali, la penisola di Kowloon e decine di altre isole, ha uno dei porti più trafficati al mondo, ma gli incidenti sono molto rari.