ASCOLTA RLB LIVE
Search
Schermata 2017-05-13 alle 16.33.55

A Cosenza il combattente rientrato dalla Siria racconta la guerra ignorata

La testimonianza diretta degli accadimenti in Medio Oriente con Davide Grasso che ha scelto di arruolarsi per combattere l’ISIS.

 

COSENZA – Cosenza per il Rojava. Lunedì 15 maggio, al Teatro dell’Acquario in via Gallipoli a Cosenza alle 18.00, e martedì 16 maggio, nell’aula Giulio Regeni ex SSP1 cubo 0 alle 17, si terrà la due giorni “Voci dalla Siria” con il combattente italiano delle YPG Davide Grasso. Davide, militante No Tav, è partito da Torino alla volta della Siria dove si è arruolato nelle YPG (Unità di Protezione Popolare) e nelle Forze Siriane Democratiche (SDF), dove ha combattuto la guerra in corso contro l’ISIS sul fronte di Raqqa e nella battaglia di Menbij tra maggio e ottobre 2016. Davide era partito per fare un reportage in Turchia durante le elezioni del novembre 2015 dove insieme ai compagni e alle compagne curde ha resistito agli attacchi turchi nei villaggi sotto assedio del Kurdistan siriano e turco. Visita i fronti di guerra come corrispondente dei canali di informazione infoaut.org e Radio Onda d’Urto realizzando decine di interviste che testimoniano la rivoluzione in atto e la guerra all’Isis vista dal di dentro delle forze curde che portano avanti la reale opposizione all’avanzata dello Stato Islamico nei territori siriani. Con diversi messaggi ha attaccato le autorità internazionali resesi complici della carneficina che si sta compiendo in Siria e nel Kurdistan Turco. Diverse realtà dell’associazionismo e dell’antagonismo cittadino sotto la sigla “Cosenza per il Rojava” con gli incontri Voci dalla Siria invitano la città, contro l’oscurantismo dei media sulla guerra in Siria, per ascoltare la voce di chi ha deciso di combattere contro il radicalismo islamico con l’autodeterminazione del popolo curdo attore di un processo rivoluzionario in atto, ovvero il cambiamento radicale teorizzato come Confederalismo Democratico.