ASCOLTA RLB LIVE
Search
ea4adad29313636f2a6af94c948c6dee

Esplosioni al centro di Damasco, ucciso reporter iraniano mentre era in onda

(Aki/Ign) – “Insorti appoggiati da forze straniere” hanno ucciso a Damasco ilcorrispondente della tv iraniana PressTv, Maya Naser, mentre era in onda. Lo riferisce la stessa emittente, secondo la quale l’uomo è stato raggiunto da una pallottola sparata da cecchini. Insieme a lui, è stato colpito il capo dell’ufficio locale di PressTv e al-Alam Tv (due canali, rispettivamente in inglese e in arabo, della tv di stato iraniana), Hussein Murtada, che è rimasto ferito. I due erano accorsi sul luogo dell’esplosione di questa mattina nella capitale siriana quando sono finiti sotto il fuoco di presunti ribelli.

Sono state due le esplosioni che si sono verificate alle 7 (ora locale) nel centro di Damasco, nella zona del quartier generale dello Stato Maggiore siriano. Sono state provocate da un’auto imbottita di esplosivo e da un ordigno, secondo quanto riferisce la tv di Stato siriana che cita fonti militari. Subito dopo sono seguiti scambi di colpi d’arma da fuoco. Le fonti parlano di feriti tra le guardie incaricate della sicurezza del quartier generale dello Stato Maggiore siriano nei pressi di piazza degli Omayyadi dove in seguito a una delle deflagrazioni è esploso un incendio a pochi metri dalla sede della tv di Stato siriana.Il ministro dell’Informazione siriano Omran al-Zoubi ha riferito che ci sono stati “danni materiali”. Danneggiato anche l’edificio che ospita l’ambasciata egiziana a Damasco. L’Egitto ha ritirato l’ambasciatore in Siria lo scorso febbraio in segno di protesta contro la sanguinosa crisi in atto nel Paese da metà marzo del 2011.