Lavoro: dipendente clinica in catene

REGGIO CALABRIA – Un uomo, B.S., si e’ incatenato davanti alla propria abitazione, in viale Messina a Reggio Calabria, come segno di protesta per la

mancata percezione dello stipendio. L’uomo, dipendente del Policlinico Madonna della Consolazione con la mansione di portantino, asserisce di essere in credito di tre mensilita’. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Squadra Volante e della Digos. Attualmente i lavoratori del policlinico sono alle prese con una vertenza sulla riduzione dei livelli occupazionali, che vedrebbe il licenziamento di 82 dipendenti.