Abramo incontra Giannola per discutere su diversi temi

CATANZARO – Prima dell’inizio dei lavori della manifestazione “Una buona politica per il lavoro, lo sviluppo della Calabria e del Mezzogiorno, la crescita dell’Italia” promossa dalla Svimez, svoltosi

a palazzo de Nobili, il sindaco Sergio Abramo ha incontrato il presidente Adriano Giannola. E’ stato un incontro lungo e approfondito, di circa un’ora, – spiega una nota del comune – durante il quale sono state affrontata una serie di questioni. Giannola era accompagnato dal consigliere di amministrazione della Svimez, on Giuseppe Soriero. Presente anche il neo assessore al bilancio, Filippo Mancuso. Il presidente della Svimez ha illustrato al Sindaco una proposta avanzata dalla Svimez per affrontare in modo concreto i problemi del Mezzogiorno “Proposte – ha spiegato Giannola – mirate allo sviluppo delle risorse calabresi e della citta’ di Catanzaro che guardano la qualita’ urbana, allo sviluppo di energie sostenibili ad una Smart City per rafforzare capace di rafforzare tutta la rete dei servizi a tutela dei cittadini in modo da aiutare le famiglie e le imprese e per creare lavoro stabile e qualificato per i giovani”. Il sindaco Abramo ha sottolineato la necessita’ che tutti i partiti ed il nuovo governo nazionale, dovranno fare di piu’ per la Calabria . “Non bastano – ha aggiunto Abramo – solo gli incentivi finanziari. Bisogna sostenere i settori innovativi che possano davvero creare nuovo lavoro e sviluppo”.Abramo ha ribadito, infine, la volonta’ dell’amministrazione “di voler riprendere il cammino interrotto per, rilanciare il ruolo e le funzioni di Capoluogo regionale della citta’, ripristinando il prestigio di Centro positivo e propositivo, fucina di idee e di programmi al servizio dello sviluppo dell’intero territorio calabrese” Il Presidente della Svimez ha preso l’impegno di organizzare un nuovo incontro a Catanzaro, subito dopo le elezioni, per sviluppare queste tematiche. Successivamente si sono uniti all’incontro il prefetto Antonio Reppucci, il rettore dell’universita’ della Calabria, Giovanni Latorre ed il giovane imprenditore amministratore delegato della Guglielmo Caffe’, Daniele Rossi.