ASCOLTA RLB LIVE
Search

Segreti Clan, svelati da “Gole profonde”

CATANZARO –  Numerose le indagini condotte sulle cosche di ‘ndrangheta attive nelsoveratese, da parte dei carabinieri, i quali  promettono nuovi

sviluppi grazie alla collaborazione di alcuni personaggi chiave negli ambienti della criminalita’ organizzata. L’indiscrezione e’ emersa oggi, dopo che i militari dell’Arma della Compagnia di Soverato hanno tratto in arresto quattro persone, accusate di essere a vario titolo esecutori e mandanti dell’omicidio di Cosimo Ierino’, avvenuto nel 2008.

 “Una gola profonda” starebbe contribuendo alle indagini delicate che interessano un comprensorio particolarmente importante per la gestione degli equilibri criminali. E’ proprio nell’area del soveratese che sono stati compiuti importanti omicidi di mafia, in un triangolo che interessa anche l’area della provincia di Vibo Valentia e quella di Reggio Calabria. Il procuratore Vincenzo Antonio Lombardo, nel corso della conferenza stampa, ha ricordato che sono in piedi le collaborazioni di Antonino Belmonte e Michael Panaja “che ci permettono – ha detto – di contestualizzare i delitti maturati negli ultimi anni, ma anche i dissidi interni alle cosche”. Non e’ chiaro se oltre ai due collaboratori gia’ noti esistano altri pentiti o se potranno essere proprio le dichiarazioni di questi ultimi a fare luce sulle guerre interne alle cosche del comprensorio.