Catanzaro: sit-in poliziotti dinanzi Questura e Prefettura

CATANZARO – (ASCA) – I poliziotti catanzaresi, aderenti ai Sindacati Coisp – Sindacato Indipendente di Polizia, Siap – Sindacato Italiano

Appartenenti Polizia, Silp Cgil, Sindacato Italiano Lavoratori Polizia Cgil e Anfp – Associazione Nazionale Funzionari di Polizia, stanno effettuando, dalle ore 10, un sit-in di protesta con volantinaggio di fronte alla Prefettura e Questura di Catanzaro, con lo slogan: ”Siamo in piazza per difendere la specificita’ del lavoro dei poliziotti e la sicurezza dei cittadini”. La manifestazione indetta dalle Organizzazioni Sindacali della Polizia di Stato e che avra’ termine alle ore 17, scaturisce dalla necessita’ di dire no, a cio’ che il Governo intende approvare con la legge si stabilita’ 2013.

”Con tale legge, predisposta in questi giorni ed in corso di approvazione al Parlamento, – spiegano i sindacati di polizia – il governo continua a creare penalizzazioni e danni nel pubblico impiego e quindi anche nel Comparto Sicurezza. Viene confermato il blocco del turn-over al 20% per il triennio 2012-2014 e al 50% per l’anno 2015 con una riduzione di organici di circa 18.000 unita’ per le Forze di Polizia e di circa 6.000 per la sola Polizia di Stato; non vengono stanziate le necessarie risorse sul fondo perequativo che garantiscano la copertura al 100% dell’assegno una-tantum per gli anni 2012 e 2013; viene mantenuto il blocco delle procedure contrattuali fino al 2014 e, quindi, delle retribuzioni, introdotto dal precedente governo nel 2010; verrebbe confermata l’ipotesi di soppressione delle Questure e delle Prefetture, conseguente alla soppressione delle province. In questo modo la sicurezza dei cittadini e l’incolumita’ dei Poliziotti potra’ essere seriamente messa a rischio dai provvedimenti che il Governo sta attuando o intende attuare, senza conoscerne l’incidenza sull’efficienza e sull’efficacia del Sistema Sicurezza del Paese. I Poliziotti sono stanchi di ricevere pugnalate alle spalle dal Governo di turno”. Per tutti questi motivi i Sindacati di Polizia catanzaresi sono in piazza.