"Lungimigranze", chiusa la seconda edizione - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

“Lungimigranze”, chiusa la seconda edizione

Avatar

Pubblicato

il

SPEZZANO ALBANESE – Si è conclusa «con grande successo ed unanimi apprezzamenti», riferisce una nota, la seconda edizione di LungiMigranze, il festival delle etnie promosso dalla Provincia di Cosenza caratterizzato anche quest’anno da momenti di forte ed intensa riflessione sulle tematiche che riguardano gli immigrati e i rifugiati e su cui sono stati coinvolti i diversi attori che si occupano di questi temi in Calabria e nel Paese. Il dibattito conclusivo della manifestazione si è svolto nella sede consiliare del Comune di Spezzano Albanese a causa delle avverse condizioni atmosferiche. Al convegno organizzato dall’associazione “La Kasba” sul tema “Sistema d’asilo oltre l’emergenza” hanno preso parte il presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio; il vicepresidente, Mimmo Bevacqua; il sindaco di Acquaformosa, Giovanni Manoccio; la responsabile nazionale dei progetti Sprar, Antonietta Nevigato, ed Enza Papa, responsabile del progetto Sprar di Cosenza, che ha coordinato i lavori. «Ancora una volta – ha detto il vicepresidente Bevacqua, aprendo i lavori del convegno – la Provincia di Cosenza ha saputo cogliere e valorizzare le attese, gli stimoli e le domande presenti nei nostri territori e fra le nostre comunità. Questa manifestazione e il protocollo finale sottoscritto tra il presidente Oliverio e le diverse associazioni, attraverso il quale ci si impegna a portare avanti un confronto continuo e costante sulle problematiche che riguardano gli extracomunitari e i rifugiati, nascono dall’incontro con i problemi concretamente vissuti nella nostra regione da alcune comunità di migranti e rifugiati e con il variegato mondo dell’associazionismo che di questi problemi si occupa ogni giorno».

«Quello dell’immigrazione – ha evidenziato  il presidente Oliverio – è un fenomeno destinato ad espandersi ed allargarsi ulteriormente nei prossimi anni e, se non affrontato adeguatamente in termini di maggiore accoglienza ed integrazione, creerà non pochi problemi alle nostre comunità. Ormai sono migliaia i cittadini extracomunitari impiegati nelle nostre campagne per svolgere i lavori più pesanti come la raccolta delle pesche, dei pomodori, delle olive o degli agrumi o per fare le badanti nelle nostre case ed accudire i nostri anziani. Ad essi dobbiamo offrire pari opportunità e piena integrazione, facendoli sentire finalmente cittadini di una terra in cui sono stati catapultati non per loro scelta ma per motivi economici e politici”. “Pari opportunità ed integrazione – ha continuato Oliverio – significano soprattutto accoglienza, ma anche la possibilità per queste persone di vivere pienamente la vita della comunità, della città o del piccolo comune che le ospita, attivando politiche sociali conseguenti ed adeguate. Iniziative come ‘LungiMigranze’ – ha concluso il presidente della Provincia di Cosenza – vanno in questa direzione: creare momenti di incontro e di riflessione per fare emergere e affrontare i problemi, ma soprattutto per fare vivere a queste comunità un momento di orgoglio e di identità attraverso la festa, la musica, le mostre, la gastronomia, l’incontro con le persone che hanno avuto modo di conoscere venendo qui da altre parti del mondo. Il successo riscosso anche quest’anno conferma che questa è un’iniziativa destinata a crescere e diventare un punto di riferimento, un momento di incontro e di confronto perché il giorno dopo, insieme, nel rispetto dei diritti e dei doveri di ognuno, si possa tutti operare meglio, correggendo errori e rimuovendo pregiudizi e creando in ognuno la necessaria consapevolezza che una civile convivenza è possibile solo se ci si rispetta l’uno con l’altro. L’immigrato che sta vicino casa nostra, dunque, non è un nemico da combattere o da demonizzare a tutti i costi, ma una persona come noi che deve essere considerata, accolta e trattata come tale».

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza