Anche i Giovani Democratici sabato scenderanno in piazza accanto ai sindacati

VIBO VALENTIA – La grave crisi economica e finanziaria che attanaglia il nostro Paese non fa certamente sconti alla nostra martoriata terra di Calabria, anzi da queste parti la crisi

si manifesta in tutte le sue sfaccettature e sta diventando sempre più pesante. E’ per questo che come giovani democratici della Provincia di Vibo Valentia, di comune accordo con la federazione provinciale del pd, guidata dal coordinatore provvisorio Michele Mirabello, scenderemo in piazza sabato prossimo accanto ai sindacati per chiedere al Governo, ma soprattutto a questa fallimentare giunta regionale di invertire rotta. Saremo in piazza accanto ai lavoratori, ai tanti precari, agli operai che rischiano di perdere il posto di lavoro, ma saremo anche in piazza per richiamare l’attenzione sui tanti problemi che investono il mondo giovanile. Infatti i recenti dati Istat ci dicono che il tasso di disoccupazione giovanile, nella fascia d’età compresa tra i 14 ed i 35 anni, negli ultimi anni è aumentato in maniera esponenziale. In Calabria è iniziata, purtroppo, una nuova ondata migratoria di giovani, molto spesso laureati, che si trovano costretti a trasferirsi al nord o all’estero con la speranza di potersi costruire un futuro. 
Stiamo pagando a caro prezzo le politiche demagoghe che Berlusconi e la Lega-Nord hanno attuato in questi anni, e che purtroppo la destra calabrese  continua a perpetrarci.
In Calabria è necessario investire sul lavoro,sulla ricerca, sulla formazione, temi di importanza fondamentale per lo sviluppo e che questa destra, sempre più impegnata ad  “autodifendersi”, non   sta affrontando.
Con l’intento di dare un contributo alla Calabria che vuole cambiare, riscattarsi e costruire un futuro migliore, parteciperemo a questa importante manifestazione indetta dalle tre sigle sindacali, CGIL, CISL e UIL.  

 

 

Luigi Tassone, Segretario Provinciale Giovani Democratici  di Vibo Valentia