Gioia Tauro (RC): muore per annegamento 29enne. Disperso dalla notte scorsa

E’ stato rinvenuto il corpo esanime di un ragazzo di 29 anni dagli uomini della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Gioia Tauro, in prossimità del litorale antistante località Torre Joppolo.

Il giovane, residente a Feroleto della Chiesa, era scomparso intorno alle ore 04.45 del mattino, come comunicato dalla Stazione de Carabinieri di Nicotera Marina.
Scattava quindi la macchina dei soccorsi e si rendeva necessario l’intervento dell’equipaggio della motovedetta CP827 di Gioia Tauro, che arrivava in zona alle ore 05.20 circa, per iniziare una perlustrazione delle acque antistanti il litorale di Nicotera Marina.
L’attività di ricerca è durata l’intera mattinata e si sono alternate nella ricerca, oltre alle unità dislocate presso la Capitaneria di Porto di Gioia Tauro, CP827, CP546 e GC B75, anche i velivoli appartenenti ai nuclei aerei della Polizia di Stato di Reggio Calabria, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, tutti coordinati dal Comandante Tomat e dagli uomini della Sala Operativa di Gioia Tauro.
Alle ore 13.20 circa è subentrata nella gestione delle ricerche la Sala Operativa del 5° M.R.S.C. di Reggio Calabria.
Alle ore 17.00 circa un velivolo della Guardia Costiera, l’elicottero AB412 “Koala”, avvistava il corpo del disperso e attraverso l’ausilio di una boetta fumogena segnalava il punto esatto del ritrovamento, permettendo alla motovedetta CP827 il recupero della salma.
Alle ore 18.00 circa, il cadavere veniva portato all’interno del porto di Gioia Tauro, per permettere ai familiari di effettuare il riconoscimento,  ed al medico legale di constatare le cause del decesso, avvenuto per annegamento.