Domanico, raccolta di firme per dire no ai forni crematori - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Domanico, raccolta di firme per dire no ai forni crematori

Avatar

Pubblicato

il

DOMANICO – Le polemiche resistono anche al forno cremetorio. Ormai tra i cittadini di Domanico, piccolo centro alle porta di Cosenza, e l’amministrazione comunale è guerra parte. L’oggetto del contendere è la proposta, da parte di un’azienda privata, di costruire sul territorio comunale due forni crematori.

Mentre l’amministrazione comunale ha espresso il suo sì al progetto, lo stesso non vale per la cittadinanza che, per scaramanzia, paura di venire “infetati” sostanze tossiche e il terrore di vedere il proprio territorio diventare un grande “centro d’accoglienza” di salme, pronte ad essere incenerite, non ne vuole proprio sapare. Come s’era verificvato, alcune settimane fà, anche il più recente consiglio comunale è stato caratterizzato da fischi e urla di protesta contro il progetto. Gli agenti della polzia municipale, accortsi dell’esasperazione generale, fanno quadrato intorno al sindaco e alla giunta, formando un cordone. Per sedare gli animi, intervengono anche i carabinieri. Il sindaco cerca di prendere la parola per calmare gli animi, ma i suoi inviti al silenzio sono “zittiti” dai fischi. Prendono la parola anche i progettitisti. E’ proprio con il loro intervento che la situazione si surriscalda, secondo dopo secondo il clima diventa bollente. Ogni volta che i progettitsti si avvicinano al microfono, le bordate di fischi aumentano. Più che dentro un consiglio comunale, sembra di essere sugli spalti di un campo di calcio. Qualcuno tra i cittadini – dipinge scherzosamente – quello che succede, paragonando quelle scene al popolare film di Peppone e Don Camillo. Come dire il diavolo e l’acqua santa. Ma in questa storia di ribelli comunisti e preti non ce n’è nemmeno l’ombra. C’è solo il netto riufiuto ad accogliere un progetto che dicono i cittadini «non porta assolutamente nessuna forma di sviluppo sul territorio». La battaglia continua e per farla diventare qualcosa di imprtante i cittadni si sono organizzati anche in un comitato per la raccolta dfi firme. La partecipazione popolare del riufito alla costruzione dei due forni crematori è stata, almeno per il momento, cristallizzata nero su bianco da oltre 500 firme raccolte. Basteranno? Lo sapremo alla prossima riunione dell’assise.

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza