Sanità: quasi dimezzata spesa farmaceutica in due anni - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Sanità: quasi dimezzata spesa farmaceutica in due anni

Avatar

Pubblicato

il

LAMEZIA TERME – La spesa farmaceutica ospedaliera in Calabria è scesa da una spesa pro capite di 268 nel 2010 ad una spesa pro capite dei 163 euro nel

2012. Tutto cio’ nell’ambito del piano di rientro programmato dalla Regione Calabria nel settore della sanita’ che vedeva la Calabria nel 2009 la regione con il piu’ elevata percentuale di spesa piu’ alto d’Italia nel 2009. Il dato complessivo della riduzione delle spesa farmaceutica ospedaliera alla luce del piano di riorganizzazione per recuperare il dissesto e’ stato illustrato questa mattina a Lamezia Terme dal Presidente della Giunta Regionale, Giuseppe Scopelliti, nel corso di una conferenza stampa nel corso della quale, dati alla mano, ha spiegato come la Regione abbia raggiunto tali obiettivi nel settore della spesa farmaceutica.

Obiettivi raggiunti, ha spiegato Scopelliti, “attraverso un accordo quadro con le aziende le aziende produttrici con lo sconto del 40% sui farmaci acquistati direttamente” , ma anche attraverso “il nuovo assetto organizzativo che consentira’ alla Calabria nel 2013 di risparmiare 55 milioni di euro sui farmaci”. Scopelliti facendo riferimento alla organizzazione del sistema ha sottolineato che “la Regione aveva gia’ fatto un accordo quadro sui farmaci nel 2010 e la procedura ci ha consentito un risparmio del 40% con le aziende produttrici di farmaci. Questo nuovo accordo sottoscritto – ha aggiunto – , e di cui domani sara’ firmato il decreto, aumenta questa percentuale di sconto al 50,5% e cio’ significa che noi nel 2013 potremo risparmiare qualcosa come 55 milioni di euro sui farmaci”.

Un obiettivo, quindi, che per Scopelliti nasce dal fatto che “abbiamo ideato questa idea dell’azienda capofila di Cosenza che ha gia’ sperimentato con grande successo questo percorso, che ci consente di pagare le aziende da 21 a 40 giorni e cio’ significa dare risposte per i pagamenti entro i sessanta giorni”. Si tratta di un risultato al quale Scopelliti aggiunge un altro tassello che e’ quello della ricetta elettronica: “Dal 66% di qualche settimana fa – spiega – il dato di stamattina e’ che l’ottanta percento dei medici ha aderito a questo progetto.

Per la ricetta elettronica siamo sicuramente tra le regioni virtuose e quelle piu’ attente a questo tema e cio’ e’ un altro risultato positivo che si aggiunge in un’azione sicuramente incisiva, delicata, difficile come quella del comparto della sanita’”. Una latro importante dato ha spiegato il l presidente della Giunta regionale, che “e’ un qualcosa che non toglie nulla al cittadino, razionalizza l’utilizzo dei farmaci, lo rende ancora piu’ efficiente ed efficace e ovviamente c’e’ un grande risparmio” dimostrando, quindi, che “possiamo risparmiare senza gravare su nessuno”. In questi mesi, poi, la Regione ha avviato una sorta di sensibilizzazione per l’utilizzo dei farmaci generici dando vita a quella che Scopelliti definisce una “attivita’ di meccanismi per cercare di incentivare l’utilizzo” di questi tipi di medicinali. “In alcune aziende, inoltre – sottolinea – , sono state fatte delle sanzioni ai medici che prescrivevano farmaci che non si utilizzavano. Tutto questo – conclude – incide sul disavanzo regionale e dimostra che qui non c’e’ una minore efficienza ma c’e’ una razionalizzazione ed un intervento tempestivo evitando, nel contempo, di fare uno sperpero inutile”. 

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza