Delitto Saracena: preso Pasqualino Giannieri

COSENZA – Corsa finita. È stato arrestato il presunto autore dell’omicidio di Maria Carmela D’Aquila, la donna di 75 anni

uccisa a Saracena, e del ferimento della figlia Giuseppina Costanzo (43). Pasqualino Giannieri (51) è stato trovato dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza in un anfratto vicino ad una diga. Alle ricerche ha partecipato un cane molecolare della Protezione civile. Il delitto, per l’accusa, è maturato per la fine della relazione tra Giannieri e la Costanzo. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, come raccontato nel precedente lancio, l’omicidio sarebbe scaturito da una lite in famiglia, al culmine della quale l’uomo avrebbe ucciso la donna con un bastone. Poi avrebbe tentato di nascondere il corpo sotto il letto e, a quel punto, sarebbe stato visto dall’ex fidanzata, che avrebbe ferito subito prima di darsi alla fuga. L’uomo avrebbe anche dei precedenti per maltrattamenti in famiglia: era stato denunciato dall’ex moglie tra il 2009 e il 2010.