Scavi Sibari: raccolta fondi da federazione ciclistica

SIBARI (CS) – Il ciclismo italiano pedala per contribuire alla bonifica del parco archeologico di Sibari, travolto dall’acqua e fango del fiume Crati lo scorso 18 gennaio. Il comitato

Calabria della Federazione ciclistica italiana, su iniziativa del presidente del settore giovanile, Pasquale Golia, ha ideato una raccolta fondi da destinare alle operazioni di bonifica dell’importante sito.

L’idea, promossa in collaborazione con il Comune di Cassano All’Ionio, il gruppo sportivo ciclistico cassanese “Armando Gatto” e il magazine d’informazione locale “Paese24”, ambisce a raccogliere le maglie dei campioni del ciclismo che indosseranno alle gare di inizio marzo (Strade Bianche, Giro del Lazio e Tirreno-Adriatico) e di metterle successivamente all’asta, nel corso di un apposito evento che si terra’ proprio a Sibari il prossimo aprile, in maniera tale da ricavare dei fondi.

All’iniziativa ha gia’ aderito il Team Androni Giocattoli Venezuela, campione d’Italia in carica, guidato dal campione nazionale Franco Pellizotti. Il team manager Gianni Savio, ha subito sposato la causa, mettendo a disposizione dell’iniziativa la Maglia Tricolore di Franco Pellizotti e la Maglia del corridore calabrese Francesco Reda, che saranno donate, con tanto di numeri di gara, al termine della Strade Bianche che si correra’ il prossimo 2 marzo.

“Sono ben felice di collaborare in questa iniziativa – ha spiegato il team Manager dell’Androni Giocattoli Venezuela Gianni Savio – la cultura e’ importantissima e lo e’ ancora di piu’ preservare i nostri beni archeologici. Il nostro e’ un piccolo gesto, a cui speriamo si accompagnino altri piu’ significativi per aiutare il prestigioso Parco Archeologico di Sibari a tornare agli antichi splendori”.