Web, navigare sicuri in un mare di pericoli

REGGIO CALABRIA – Sicurezza e privacy sul web. Un argomento ampliamente studiato e analizzato, soprattutto se dietro i monitor ci sono i più giovani.

Il 5 febbraio, nell’ambito delle iniziative promosse per celebrare il Safer Internet Day 2013, si terrà una stretta e affiatata collaborazione tra la Polizia Postale e delle Comunicazioni e Google, organizzando workshop sui temi della sicurezza e della privacy online in tutte le scuole d’Italia.

Il workshop si terrà nelle scuole di 100 capoluoghi, contemporaneamente, coinvolgendo oltre 50 000 ragazzi sul tema scelto quest’anno per il Safer Internet Day, ovvero “Responsabilità e diritti nella rete: naviga con rispetto”

Buono a Sapersi è un progetto di Google, sviluppato in collaborazione  con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, che ha l’obiettivo di aiutare gli utenti della Rete a navigare in piena sicurezza e a gestire con consapevolezza e controllo i dati condivisi online. Il progetto si compone del sito web www.google.it/BuonoASapersie di una attività di formazione che la Polizia Postale e delle Comunicazioni tiene mensilmente nelle scuole di tutta Italia per tutto l’anno scolastico 2012-2013. Il contesto ideale, quindi, per una iniziativa speciale focalizzata sui temi del Safer Internet Day.

Sfruttare il potere del web, la vastissima gamma di utenti e informazioni e la rapidissima velocità di distribuzione e propagazione, potrebbe esporre i ragazzi a moltissimi rischi se non si usano delle precauzioni importanti.

A parlare il Dirigente del Compartimento con i dati statistici dell’attività del Compartimento:

“Nell’anno 2012, l’attività investigativa svolta dal Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni “CALABRIA” mirata al contrasto della pedofilia on-line, si può sintetizzare nei seguenti dati:  nr. 05 arresti effettuati per pedofilia online; con nr. 06 denunciati per pedofilia on-line; nr. 30 siti monitorati; nr.90 perquisizioni effettuate; nr. 15 analisi forense su supporti informatici sequestrati  e 461 siti web pedopornografici inseriti in black list”.

Il Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato Dr.ssa Giovanna Maria Rizzo, Dirigente del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Reggio Calabria, dichiara:“Prevenzione e formazione sono gli strumenti più efficaci per far sì che i giovani imparino a navigare con prudenza in internet e per aiutare, allo stesso tempo, i genitori a conoscere i mezzi a loro disposizione per proteggere i figli dai pericoli del web”.

Simona Panseri, Direttore Comunicazione di Google in Italia:“La formazione sui temi della sicurezza e dell’uso responsabile della rete è un impegno quotidiano, che perseguiamo da anni e nel quale la collaborazione con la Polizia Postale e delle comunicazioni è assolutamente determinante. Momenti come la giornata dedicata alla sicurezza in Internet – ormai celebrata in oltre 90 paesi – sono di grande importanza simbolica perché aiutano a portare il tema all’attenzione di un grande numero di utenti, soprattutto adulti, che sono oggi nel nostro paese quelli meno consapevoli dell’importanza di educare i minori a un uso sicuro e responsabile della rete.”