Gioia Tauro: giustiziato 22enne - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Gioia Tauro: giustiziato 22enne

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – Spari di morte. E’ stato giustiziato con un colpo di pistola alla testa. Francesco Bagalà aveva 22 anni ed è stato ucciso da un sicario a Gioia Tauro. Studente all’Università di Messina, era tornato a casa per le vacanze di Natale. La scorsa notte, tra le 2 e le 3, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, Bagalà era in macchina, una Fiat Grande Punto bianca, quando qualcuno lo ha invitato a fermarsi nella centralissima via Sarino Pugliese. Ha rallentato e quando era quasi fermo, l’assassino gli ha sparato alcuni colpi di pistola, probabilmente un revolver, al torace e alla testa. E’ morto sul colpo. Solo mezz’ora dopo l’agguato una guardia giurata, insospettita dall’automobile sul ciglio della strada, ha lanciato l’allarme. Gli investigatori al momento non escludono alcuna ipotesi, ma le indagini sono comunque concentrate sull’ambiente legato alla criminalità organizzata. L’esecuzione ricorda infatti quella dell’8 luglio del 2011 quando è stato ucciso Vincenzo Priolo, di 29 anni. Anche lui stava salendo a bordo della sua automobile, parcheggiata sotto casa, quando è stato raggiunto da alcuni colpi di pistola sparati da una o più persone. L’omicidio sembrava essere un regolamento di conti e gli investigatori temevano fosse la riapertura di una guerra di ‘ndrangheta.Prima del delitto di Priolo c’era stata una rissa per la quale Bagalà e altri tre erano stati arrestati pochi giorni dopo. Secondo l’accusa Bagalà, Priolo e gli altri avevano aggredito un altro giovane, Vincenzo Perri, che poco dopo si sarebbe vendicato sparando e uccidendo Priolo. Perri è ricercato da allora con l’accusa di omicidio. Poche settimane dopo c’è stato anche il tentato omicidio dello zio di Perri, Giuseppe Brandimarte, 41 anni, mentre il 26 febbraio scorso è stato assassinato Giuseppe Priolo, di 51, già noto alle forze dell’ordine e nipote da parte della moglie di Gioacchino Piromalli, ritenuto il boss dell’omonima cosca, oltre che zio di Vincenzo Priolo.

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza