Maltratta per oltre un anno l'anziana madre: arrestato 50enne - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Calabria

Maltratta per oltre un anno l’anziana madre: arrestato 50enne

L’uomo avrebbe aggredito fisicamente la madre 77enne mentre era sotto effetto di droga minacciandola di morte anche mediante l’utilizzo di coltelli

Avatar

Pubblicato

il

CROTONE – Nei giorni scorsi, i carabinieri della Stazione di Cutro hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere per “maltrattamenti in famiglia”, emessa nei confronti di T. S., 50enne, originario di Catanzaro, ma residente a Cutro. In particolare, il G.I.P. presso il Tribunale di Crotone, accogliendo le risultanze delle investigazioni, condotte dagli operanti sotto la direzione della Procura della Repubblica del Capoluogo, ha ritenuto rilevanti gli indizi di reità a carico di T. S., il quale, a partire dall’aprile del 2021, dopo essere già stato tratto in arresto nel 2018 per aver commesso il medesimo reato ai danni della madre convivente, oggi 77enne, avrebbe reiterato, soprattutto quando si trovava sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, diversi comportamenti domestici lesivi della dignità della stessa, consistiti in aggressioni fisiche e verbali, in minacce di morte anche mediante l’utilizzo di coltelli, percosse e ingiurie gravissime.

Rilevanti, per la ricostruzione degli eventi, sono state le testimonianze rese dalla donna, che hanno suffragato l’impianto accusatorio raccolto dagli operanti nei confronti di T. S., il quale, dopo essere stato condotto in caserma, al termine degli accertamenti di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Crotone e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante del provvedimento cautelare eseguito nei suoi confronti.

Calabria

Maltempo, Occhiuto: “Situazione complessa, ma sotto controllo”

Dopo il nubifragio che ha colpito Scilla e Villa San Giovanni, il presidente della Regione fa il punto della situazione e ringrazia i soccorritori che sono intervenuti

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CATANZARO – “Voglio ringraziare la Protezione Civile, guidata impeccabilmente da Domenico Costarella, i Vigili del Fuoco, gli operatori di Calabria Verde, le associazioni di volontariato, e le forze dell’ordine tutte, che in queste ore sono intervenuti – soprattutto a Scilla e a Villa San Giovanni – a seguito dell’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito parte della Calabria. La situazione è complessa – soprattutto a Scilla ci sono parecchi detriti, trascinati dall’esondazione di un torrente, che andranno rimossi – ma sotto controllo. I danni sono ingenti, ma fortunatamente non ci sono persone coinvolte. La Regione Calabria è da stamane impegnata – con tutte le sue ramificazioni – nelle operazioni di soccorso, ed è in stretto contatto con i Comuni maggiormente colpiti dalle precipitazioni intense delle ultime ore per dare ai territori e alle comunità il miglior supporto possibile”.

Continua a leggere

Calabria

Incidente stradale sulla 107 Silana-Crotonese. 4 feriti e tratto chiuso

Scontro tra due veicoli nel territorio comunale di Rocca di Neto. Sul posto i sanitari del 118, Forze dell’Ordine e Anas per ripristinare la viabilità

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

ROCCA DI NETO (KR) – La strada statale 107 ‘Silana Crotonese’ è provvisoriamente chiusa – in entrambe le direzioni – a causa di un incidente avvenuto al km 124,000 nel territorio comunale di Rocca di Neto, in provincia di Crotone. Per cause in corso di accertamento, il sinistro ha coinvolto due veicoli provocando il ferimento di quattro persone. Sul posto i sanitari del 118 per prestare soccorso ai feriti e le forze dell’ordine. Il personale Anas è intervenuto sul posto per ripristinare la normale transitabilità appena possibile.

Continua a leggere

Calabria

Caos agli imbarchi per la Sicilia. Due chilometri di coda su A2 e 3 ore di attesa

È stata istituita l’uscita obbligatoria a Rosarno per tutti i veicoli, con stoccaggio dei mezzi diretti in Sicilia nel porto di Gioia Tauro

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

VILLA SAN GIOVANNI (RC) – Sono saliti a tre ore i tempi di attesa agli imbarcaderi di Villa San Giovanni per i veicoli che devono traghettare in Sicilia. Lo comunica l’Anas. Si registrano inoltre code di circa due chilometri lungo l’A2, tra gli svincoli di Santa Trada e di Villa San Giovanni. È stata istituita l’uscita obbligatoria a Rosarno per tutti i veicoli, con stoccaggio dei mezzi diretti in Sicilia nell’area portuale di Gioia Tauro. I veicoli che sono diretti a Reggio Calabria, dopo avere effettuato lo stoccaggio, vengono fatti rientrare in autostrada attraverso lo stesso svincolo di Rosarno.

Continua a leggere

Di tendenza