Arrestati ‘agricoltori’ sorpresi mentre innaffiavano cinque tonnellate di marijuana

Lo stupefacente, una volta essiccato ed immesso sul mercato, avrebbe fruttato un guadagno di decine di milioni di euro.

 

VIBO VALENTIA – Oltre 12mila piante di canapa indiana sono state sequestrate dal Nucleo Mobile della Guardia di finanza di Vibo Valentia. Nel corso dell’operazione sono stati arrestati in flagranza di reato anche i due responsabili della piantagione che si trovava fra i comuni di Parghelia e Zungri, nel Vibonese mentre erano intenti ad annaffiare le coltivazioni. La piantagione illegale si estendeva su un’area di oltre 10 mila metri quadrati (grande quasi quanto due campi da calcio), con oltre 12.000 piante di cannabis dell’altezza variabile tra 50 centimetri ed un metro.  La Procura di Vibo ha disposto l’estirpazione delle piante e la distruzione. La coltivazione, a fioritura completa, avrebbe prodotto oltre 5 tonnellate di marijuana. Le indagini delle Fiamme Gialle sono ancora in corso per accertare ulteriori responsabili.